logo
Stai leggendo: Maturità 2018, tutto quello che c’è da sapere

Maturità 2018, tutto quello che c'è da sapere

Le commissioni d'esame quest'anno sono 12.865 a fronte di oltre 509mila studenti iscritti all'Esame di stato: 492mila sono i candidati interni e 25mila le classi.

La scuola sta per terminare (ormai manca poco più di un mese) e la Maturità 2018 sta per arrivare con le tanto attese prima e seconda prova. È tutto pronto, dunque, per il 20 e 21 giugno quando migliaia di giovani studenti saranno alle prese con l’esame di stato che li metterà alla prova sui programmi svolti durante il loro ultimo anno di scuola, come scrivono i siti di settore. La Ministra Valeria Fedeli ha scelto qualche giorno fa, il 3 maggio, le tracce per prima e seconda prova che saranno rivelate agli studenti lo stesso giorno degli scritti. La Ministra, poi, ha anche dato un’indicazione ben precisa:

Le prove sono state elaborate tenendo conto dei nuclei tematici fondamentali delle diverse discipline, ma sono anche in correlazione con tematiche fondamentali per la crescita educativa e civile dei giovani.

Come scrive Scuolazoo, in molti – per la prima prova – ipotizzano temi come bullismo, lotta alle mafie e terrorismo. In merito alla terza prova, invece, la commissione d’esame potrà tenere conto delle esperienze condotte in alternanza scuola-lavoro, stage e tirocini; per gli orali, invece, la commissione potrà partire da eventuali esperienze condotte sempre in alternanza o in tirocinio. In totale le commissioni quest’anno sono 12.865 a fronte di oltre 509mila studenti iscritti all’Esame di stato. 492mila sono i candidati interni e 25mila le classi.

Confermate, infine, le date dell’esame di maturità: si inizia – come già accennato – mercoledì 20 giugno con la prima prova, quella di italiano, in cui gli utenti dovranno dare sfogo alla loro originalità, alle loro riflessioni. Il 21 giugno la seconda prova, che varia da istituto a istituto, da liceo a liceo, mentre lunedì 25 giugno sarà la volta della terza prova di Maturità. Giovedì 28 giugno, infine, la quarta prova per i licei e negli istituti tecnici presso i quali sono presenti i progetti sperimentali di doppio diploma italo-francese Esabac ed Esabac Techno e nei licei con sezione internazionale spagnola, tedesca e cinese.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...