In un’intervista con Vogue Australia la ex Spice Girl Victoria Beckham, 48 anni, ha ricordato un infelice episodio avvenuto nel 1999, poco dopo la nascita del suo primo figlio, Brooklyn Beckham: la designer ha raccontato che è stata costretta a pesarsi in tv per accertare la sua perdita di peso.

Sono stata ospite di uno show televisivo con Chris Evans. Avevo appena avuto Brooklyn e subito dopo avevo perso molto peso“, ha raccontato Victoria Beckham a Vogue Australia, “e lui mi ha fatto salire su una bilancia. Riuscite ad immaginare una cosa del genere al giorno d’oggi?“.

Fortunatamente, oggi, un episodio del genere sarebbe ritenuto intollerabile. Victoria Beckham, però, ricorda bene come negli anni ’90 e nei primi anni del ‘2000 i media controllavano ogni sua variazione di peso e le hanno fatto body shaming in ogni salsa: “Sulla stampa sono stata ‘Porky Posh’ e ‘Skeletal Posh‘”, ha dichiarato Beckham, aggiungendo che poco dopo la nascita del suo primo figlio Brooklyn Beckham la stampa ha pubblicato una foto che “indicava ogni parte del mio corpo su cui dovevo concentrarmi per perdere peso“.

Il Daily Mail ha recuperato la puntata del ’99 in cui Victoria Beckham veniva accompagnata sulla bilancia da Chris Evans, durante il programma TF1 Friday, trasmesso da Channel 4: all’inizio il presentatore scherza chiedendo alla modella come ha fatto a tornare in forma così velocemente ma, quando Victoria Beckham cerca di chiudere il discorso dicendo che non era ancora stata in palestra, Evans insiste chiedendo “il tuo peso è tornato alla normalità? Posso controllare, ti dispiace?“, e la accompagna sulla bilancia.

Victoria Beckham ha poi continuato confessando a Vogue Australia che il problema del body shaming è reale e che è in pensiero per sua figlia Harper Beckham: “Vedere quanto sono crudeli le persone, mi preoccupa molto. [Harper] È in quell’età in cui il corpo comincia a cambiare, e facciamo il possibile perché sappia che con noi può sempre comunicare e perché si circondi di buoni amici“.

Ema Stokholma: "Da 38 anni metto la sveglia per ricordarmi di mangiare"

La stilista e designer, da sempre criticata per la sua magrezza, ha sempre combattuto per la body positivity: di recente, in una chiacchierata con Grazia UK, ha affermato di ammirare le donne formose che “mostrano i loro corpi con tale sicurezza”, e di trovare il loro atteggiamento e il loro stile “davvero liberatori“.

Non si tratta di avere una certa taglia. Si tratta di sapere chi sei e stare bene con te stessa“, ha concluso Victoria Beckham nell’intervista con Grazia UK.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!