Arlene Dahl è morta nella sua casa di Manhattan, come ha fatto sapere il marito Marc Rosen, la mattina del 29 novembre. Era stata considerata “una delle ragazze più belle del mondo” dal Daily News nel 1959.

Un’icona di moda, stile, imprenditoria e recitazione: Arlene Dahl, con i suoi caratteristici capelli rosso fuoco, aveva incantato il mondo del cinema negli anni ’40 e ’50 recitando in film come Il regno del terrore (1949), Viaggio al centro della terra (1959) e Tutto per tutto (1951), prendendo parte a spettacoli a Broadway, per poi lanciarsi nel mondo della moda e dei cosmetici.

Il figlio Lorenzo Lamas, attore ed esperto di arti marziali, ha commemorato la morte della madre con un toccante post su Instagram. “È stata l’influenza più positiva nella mia vita. Ricorderò le sue risate, la sua gioia, la sua dignità mentre affrontava le sfide che ha dovuto affrontare“, scrive Lamas nella didascalia, accompagnata da una foto di Arlene Dahl da giovane, un primo piano dell’attrice che mette in risalto gli occhi azzurri e i capelli fulvi.

View this post on Instagram

A post shared by Lorenzo Lamas (@lorenzo_lamas)

Lorenzo Lamas ha anche lodato, nel messaggio, la capacità della madre di perdonare sempre gli altri e di farsi coraggio nelle sfide di ogni giorno. Nel messaggio si legge anche come Lamas si sia, crescendo, appoggiato sempre di più a lei e ai suoi preziosi consigli, prendendola come ispirazione di vita.

Arlene Carol Dahl, nata a Minneapolis nel 1925, non era solo un’icona di bellezza, ma anche un’autrice formidabile. Nel 1951, iniziò a scrivere una rubrica di bellezza, Let’s Be Beautiful, per il Chicago Tribune-New York News Syndicate, che avrebbe continuato a scrivere per 20 anni.

I 25 migliori attori e attrici del 21° secolo secondo il New York Times
26

Nel 1942 sposò l’attore argentino e latin lover Fernando Lamas in seconde nozze, il padre di Lorenzo Lamas, da cui divorziò nel 1960. Dopodiché si sposò altre quattro volte, fino a concludere gli ultimi 37 anni della sua vita insieme a Marc Rosen, un designer di bottiglie per profumi.

Le mie condoglianze vanno al suo amorevole marito che, negli ultimi 37 anni, ha reso la sua vita così meravigliosa e gioiosa. Ti amo per sempre mamma“, ha concluso Lorenzo Lamas nel post.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!