Le vie del gusto sono infinite. Ebbene sì, è nata la prima marmellata al Gin Tonic lanciata sul mercato dal negozio online Firebox (dal quale è possibile acquistarla) che, di fatto, vuole sfidare i golosi e gli amanti del buon cibo. Una novità culinaria che viene dall’Inghilterra e che si preannuncia assai gustosa. D’ora in poi, dunque, anziché bere il classico Gin Tonic, magari durante un aperitivo con gli amici una volta terminato di lavorare, sarà possibile prendere delle fette biscottate o un pezzo di pane e spalmare lì la vostra marmellata al Gin Tonic, per provare un gusto tutto nuovo. Magari può sostituire le classiche marmellate alle ciliegie o all’arancia. O magari può essere spalmata al posto del burro.

Gli ingredienti sono i seguenti: gin, acido citrico e chinino, limone e zucchero. E c’è di più: la marmellata al Gin Tonic – che è stata chiamata “Spreadable Gin” – non vi farà nemmeno ubriacare. In molti si chiederanno, ma come è possibile? La maggior parte dell’alcol contenuto nella marmellata, infatti, evapora durante la cottura e, dunque, non ha alcun effetto sull’uomo. Nessuna sbronza. Anzi, potrebbe essere utilizzata come soluzione all’hangover. Una sorta di richiamo all’alcol per far passare la sbornia della sera prima. Provare per credere.

Da McDonald's arrivano le patatine con "ragù alla Bolognese"

Ma il modo migliore per mangiare la vostra marmellata al Gin Tonic – un barattolo costa €11,29 – è senza dubbio quella di accompagnarla a fette biscottate (o una fetta di pane) e ovviamente una bella tazza di caffè. Questa non deve mancare mai.

Una specialità, made in Inghilterra, che sta già facendo discutere attirando l’attenzione di alcune testate giornalistiche italiane. Una marmellata che vuole “osare”, che sperimenta e che fa affidamento al Gin Tonic, uno dei long drink più apprezzati dai giovani e che, dunque, non necessita di presentazione. Una marmellata per una colazione, o magari per un aperitivo, tutta da provare.

Articolo originale pubblicato il 12 Marzo 2018

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!