Nei guai Heather Locklear, la star di "Melrose Place" arrestata per violenza domestica

Nel momento in cui hanno provato ad arrestarla, la Locklear si sarebbe agitata, scalciando e diventando aggressiva fino a colpire uno degli agenti. A quel punto è stata ammanettata e portata immediatamente in ospedale per una perizia.

Brutta giornata per Heather Locklear, la star di “Melrose Place”, che è stata arrestata dalla polizia per atti di violenza domestica. A confermare la notizia è TMZ secondo cui l’attrice avrebbe litigato col suo fidanzato e, nel corso dell’alterco, lo avrebbe ferito. E non è finita qui: la sua posizione si è aggravata poiché la Locklear, che adesso ha 56 anni e che è conosciuta sul piccolo schermo per il ruolo di Amanda Woodward nella serie tv “Melrose Place”, avrebbe perso le staffe arrivando ad aggredire uno degli agenti intervenuti nella sua casa di Thousand Oaks in California. La “colpa” del poliziotto è stata quella di essere intervenuto per sedare gli animi, per mettere fine al loro litigio.

Secondo quanto emerso dalla chiamata al 911, il fratello dell’attrice sarebbe giunto nella casa della sorella e lì avrebbe assistito ad un litigio con il fidanzato di lei. A quel punto si è reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine che, recandosi a casa dell’attrice, hanno prima messo in sicurezza tutti e poi visto il suo compagno visibilmente contuso. Nel momento in cui hanno provato ad arrestarla, la Locklear si sarebbe agitata, scalciando e diventando aggressiva fino a colpire uno degli agenti. A quel punto è stata ammanettata e portata immediatamente in ospedale per una perizia.

Guai per Meghan Markle, arrestata la fidanzata del fratello

L’attrice, dopo essere stata fermata nella prigione di Ventura, è stata rilasciata su cauzione. Non è la prima volta che succede: come conferma Wikipedia, la Locklear non ha passato periodi facili avendo sofferto anche di una forma di depressione. Nel 2008 è stata arrestata, a Santa Barbara in California, per guida sotto effetto di stupefacenti. In seguito a un test del sangue si è appurato, però, che non sarebbe stata sotto effetto né di droghe né di alcol ma un magistrato di Santa Barbara ha dichiarato che i farmaci assunti l’avrebbero di fatto resa un pericolo nel guidare un mezzo. Il 2 gennaio 2009 è stata condannata ad una multa di 700 dollari.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!