logo
Stai leggendo: Guai per Meghan Markle, arrestata la fidanzata del fratello

Guai per Meghan Markle, arrestata la fidanzata del fratello

A finire in galera è la fidanzata di Thomas, fratello di Meghan Markle: la notte di Capodanno, infatti, avrebbe picchiato il compagno al punto che i poliziotti sono dovuti intervenire per sedare la rissa domestica.
meghan markle

Non ha la pace Meghan Markle, la fidanzata del principe Harry, che deve conquistarsi non solo la simpatia del popolo britannico, ma anche quella della Casa reale, della Regina Elisabetta II che controlla ogni suo movimento, ogni sua uscita pubblica. Peccato che Meghan debba fare i conti anche con la sua famiglia d’origine, che rischia di metterle i bastoni tra le ruote, a pochi mesi dalle nozze annunciate per il 19 maggio 2018. L’ultimo problema, infatti, arriva da Thomas, il fratellastro di 51 anni, già noto per essere stato arrestato quando, ubriaco, puntò una pistola contro la fidanzata Darlene Blount al culmine di un litigio. Una circostanza che creò imbarazzo alla fidanzata di Harry e che, tra l’altro, sarebbe potuta finire in tragedia.

Stavolta, invece, a finire in galera è stata lei, la fidanzata di Thomas. La notte di Capodanno, infatti, sarebbe stata Darlene a picchiare il compagno, come riportano il Mirror e The Sun. L’accusa è di aggressione e violenza nei confronti di lui, al punto che i poliziotti sono dovuti intervenire per sedare la rissa domestica scoppiata subito dopo la mezzanotte. Doveva essere una notte di divertimento, aspettando il nuovo anno e, invece, si è trasformata in un incubo. L’uomo, comunque, ha già pagato i mille dollari della cauzione per Darlene Blount, giustificando di fatto il suo gesto.

Tensioni in famiglia al punto che, secondo la stampa britannica, Meghan potrebbe non invitare né il fratello Thomas, né la sorella Samanta, né il padre che, quindi, potrebbe restare in America. L’unica della sua famiglia a prendere parte alle nozze del 19 maggio potrebbe essere la madre della sposa, secondo E!News: sarà lei, probabilmente, ad accompagnarla all’altare al castello di Windsor. Nozze che, dunque, faranno discutere e che hanno spinto il Governo ad avviare una consultazione pubblica di quattro settimane per estendere l’orario di apertura dei pub e permettere a tutti i sudditi di celebrare il “royal wedding”, come scrive l’Ansa.it.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...