Perché Will Smith ha dato un vero schiaffo al comico Chris Rock durante gli Oscar

L'attore ha colpito il presentatore dopo una battuta (da molti ritenuta infelice) sulla moglie Jada Pinkett Smith, che da anni soffre di alopecia. Pochi minuti dopo è stato premiato come miglior attore protagonista, e si è scusato per l'accaduto.

Nella notte italiana tra il 27 e il 28 marzo, Will Smith ha vinto il primo Oscar della sua carriera, aggiudicandosi il premio come miglior attore protagonista per Una famiglia vincente – King Richard. Un momento che l’attore sognava da moltissimi anni, ma che si è trasformato in un episodio decisamente surreale.

Prima di essere nominato vincitore, infatti, Smith ha tirato uno schiaffo al comico Chris Rock, incaricato di presentare la categoria “miglior documentario”, colpevole di una battuta sulla moglie, Jada Pinkett Smith. Battuta che non è stata affatto gradita dall’attore, che si è alzato ed è salito sul palco per colpire il presentatore. Tornando a sedersi, poi, ha urlato: “Tieni il nome di mia moglie lontano dalla tua fottuta bocca“.

Durante il suo monologo, Rock ha scherzato sui capelli rasati a zero di Jada Pinkett Smith, che ha più volte raccontato di essere affetta da alopecia. Il comico le ha suggerito, in modo ironico, di prendere parte a un ipotetico sequel di Soldato Jane, il film del 1997 in cui Demi Moore interpretava una soldatessa con lo stesso taglio di capelli. Una battuta che, tra il pubblico, ha suscitato qualche risata, ma ha fatto infuriare Will Smith, creando un certo imbarazzo nel Dolby Theatre di Los Angeles.

Chiara Ferragni fa forza a Fedez ripercorrendo i loro momenti insieme agli Oscar

Soltanto pochi minuti dopo l’episodio, diventato virale sul web in pochissimi minuti, Will Smith è stato premiato per la sua interpretazione di Richard Williams, padre delle campionesse di tennis Serena e Venus, nel film Una famiglia vincente. E, proprio prendendo ispirazione dal suo personaggio, l’attore ha tenuto un discorso in cui, tra le lacrime, si è scusato per l’accaduto:

“Richard Williams era un fiero difensore della sua famiglia. In questo momento della mia vita sono davvero sopraffatto da quello che Dio mi sta chiedendo di essere e di fare in questo mondo […]. Nella mia vita sono chiamato ad amare le persone. Ora so che per fare quello che facciamo, devi essere in grado di sopportare gli abusi. Devi essere in grado di fare in modo che le persone parlino male di te. In questo business devi essere in grado di avere persone che ti mancano di rispetto. E devi sorridere e fingere che vada bene. Denzel (Washington, ndr) mi ha detto pochi minuti fa: “Quando sei nel momento più alto, il diavolo viene a prenderti”. Voglio chiedere scusa agli Academy, voglio chiedere scusa a tutti i colleghi nominati. Questo è un momento bellissimo e non sto piangendo per aver vinto un premio. L’amore ti fa fare cose folli”.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!