logo
Stai leggendo: Perché non è vero che non ci saranno mai più nuovi episodi di Gilmore Girls

Perché non è vero che non ci saranno mai più nuovi episodi di Gilmore Girls

Doccia fredda per i fans delle Gilmore Girls che speravano in nuove stagioni dopo il revival del 2016: ecco perché non ci saranno più nuovi episodi.
Fonte: web

Nei giorni scorsi si era diffusa una notizia davvero brutta per tutte le fans di Una mamma per amica, che dopo il reboot in quattro episodi trasmesso da Netflix  nel novembre 2016 avevano sperato in nuove stagioni della serie creata nel 200 da Amy Sherman-Palladino; anche perché, diciamocela tutta, quelle ultime parole pronunciate da Rory, “Mamma sono incinta“, avevano alimentato più di un sospetto che quella non fosse la fine definitiva delle Gilmore Girls, e lasciato promettenti indizi per l’arrivo di altri episodi in un prossimo futuro.

La notizia di un accordo tra la produttrice Sherman – Palladino e il colosso Amazon, invece, aveva gelato il pubblico, arrivando come una vera e propria doccia fredda per tutti gli ammiratori di Lorelai e Rory; perché il contratto siglato tra l’ideatrice della serie e il colosso dell’e-commerce avrebbe avuto implicazioni proprio sulle possibili nuove stagioni di Una mamma per amica, che sembravano destinate a essere definitivamente accantonate.

Cerchiamo di fare chiarezza: è stata la stessa Amy Sherman – Palladino ad annunciare di aver siglato un accordo, piuttosto importante, con Amazon, e di avere in cantiere, assieme al marito produttore Daniel Palladino, lo sviluppo di nuovi format da proporre al pubblico dei servizi di streaming; questa svolta sembrava quindi escludere la produzione di nuovi episodi della saga della Gilmore, dato che l’esclusiva dei coniugi Palladino con l’azienda di base a Seattle avrebbe dovuto scrivere definitivamente la parola “fine” sulle trattative che, in realtà, per stessa ammissione del CEO Ted Sarandos, sembravano già ben avviate proprio con Netflix, per una possibile continuazione dello show. La piattaforma di distribuzione californiana, si è letto nei giorni scorsi, non avrebbe più potuto produrre gli episodi di Una mamma per amica, e al contempo l’impegno a 360° dei Palladino per l’ideazione di nuove serie targate Amazon li avrebbe assorbiti completamente, rendendo impossibile la realizzazione di un nuovo revival delle Gilmore Girls.

A proposito, esiste già un primo titolo per quanto riguarda i nuovi progetti di Amy e Daniel: si tratta di The Marvelous Mrs. Maisel, una serie ambientata nella New York City  di fine anni ’50, che debutterà proprio nell’autunno 2017 su Amazon Prime Video; la serie avrà per protagonista Rachel Brosnahan, che vestirà appunto i panni di Miriam Maisel, e l’episodio pilota, lanciato il 17 marzo scorso, è stato accolto con grande favore dai dirigenti di Amazon, tanto da spingerli a ordinare più stagioni insieme di una serie, cosa mai successa prima.

“Siamo entusiasti delle prossime due stagioni di The Marvelous Mrs. Maisel e, con questo accordo, non vediamo l’ora di fare molto di più insieme” hanno fatto sapere i vertici Amazon tramite Joe Lewis, capo della divisione Comedy, Drama and VR degli Amazon Studios.

Per una serie che arriva, però, ce n’è davvero un’altra che finisce? Saremo veramente destinate a non conoscere il nome del padre del bambino di Rory, a non sapere come andrà il matrimonio fra Lorelai e Luke, insomma dovremo farcene una ragione e dire per sempre addio alle Gilmore? Per fortuna, in realtà non è ancora detta l’ultima parola: nel contratto stipulato dai Palladino, infatti, esisterebbe una clausola che permetterebbe ai due autori di lavorare ancora con Netflix, secondo quanto riportato da Michael Ausiello di TV Line, che ha pubblicato un aggiornamento recente sulla vicenda. Naturalmente questo non significa che assolutamente un sequel ci sarà, i due creatori hanno sottolineato che ciò avverrebbe solo se ci fosse un determinato tipo di allineamento a livello creativo, ma almeno una speranza rimane… Le due protagoniste, dal canto loro, pur seguendo la propria carriera in maniera brillante nel mondo di tv e cinema, hanno più volte dimostrato di essere sempre rimaste in contatto e di essere molto legate reciprocamente, come quando, recentemente, Lauren Graham ha inviato i suoi complimenti via Twitter alla “figlia” televisiva Alexis Bledel dopo la vittoria dell’Emmy per il suo ruolo in The Handmaid’s Tale. E continuiamo a pensare che ci siano ancora troppi punti interrogativi che meritano di essere risolti nella vita delle Gilmore. Perciò, a conti fatti, noi continuiamo a mantenere accesa la speranza di rivederle assieme.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...