È stata la BBC a diffondere la prima immagine della nuova serie tv “MotherFatherSon” che vedrà come protagonista Richard Gere. Sì, avete capito bene: torna in tv il divo di Hollywood che ha stregato intere generazioni e che adesso scende di nuovo in campo dopo ben 25 anni di assenza dal piccolo schermo, come conferma Variety. Le riprese della serie tv sono in corso a Londra e gli otto episodi andranno in onda su BBC Two nel 2019.

“MotherFatherSon” è un dramma psicologico con tanti intrighi e giochi di potere: una serie scritta da Tom Rob Smith, che è anche sceneggiatore e produttore di “American Crime Story: The assassination of Gianni Versace”, e che è diretto da James Kent e Charles Sturridge. Il ruolo di Richard Gere è quello di un potente uomo d’affari occupato nella gestione di un’impresa attiva nel mondo dei media con sedi a Londra e in tutto il mondo.

Il figlio Caden (Billy Howle) gestisce il giornale di suo padre: metterà in crisi il futuro della sua famiglia. L’uomo sarà costretto a tornare nel Vecchio Continente per sistemare le cose.

10 commedie romantiche che ci hanno fregate e creato troppe aspettative in amore

Richard Gere, classe 1949, debutta come attore cinematografico negli anni ’70 interpretando un ruolo secondario nel film “In cerca di Mr. Goodbar” e un ruolo da protagonista in “I giorni del cielo”. Poi ottiene la fama internazionale nel 1980 grazie al ruolo da protagonista nel film “American Gigolò” grazie al quale è diventato un sex symbol degli anni Ottanta. Ha recitato in film di successo come “Pretty Woman”, “Ufficiale e gentiluomo”, “Schegge di paura”, “La frode” e “Chicago” grazie al quale ha vinto un Golden Globe per il “Miglior attore in un film commedia o musicale” oltre a uno Screen Actors Guild Award come parte del Miglior cast.

Ha recitato in “Guerra al virus”, un film tv con la regia di Roger Spottiswoode, datato 1993. Ora, a distanza di 25 anni, torna in tv.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!