Si rischia un secondo esodo da Nord a Sud dopo la Fase 2 dell’emergenza coronavirus che inizierà dal 4 maggio. Sono tante le persone che stanno cercando di acquistare i biglietti di treni, aereo e bus per rientrare nella regione meridionale di appartenenza.

Impossibile dimenticare le scene del 7 marzo scorso quando, nella stazione centrale di Milano, si riversarono tantissime persone dirette nelle regioni del Sud. I giovani asintomatici, soprattutto, hanno portato il virus a casa e in alcuni casi gli esiti sono stati drammatici. Molti hanno perso i propri genitori e parenti a causa del coronavirus.

Il rischio di un nuovo spostamento di massa arriva dopo l’ultimo decreto del premier Giuseppe Conte, infatti nella Fase 2 che partirà dal 4 maggio ci si potrà spostare non solo per motivi di salute, lavoro o necessità ma anche per rientrare nel proprio domicilio, abitazione o residenza.

Fase 2 Coronavirus, Giuseppe Conte interviene alla Camera

Trenitalia per far fronte a questo aumento di acquisto dei biglietti, ha aggiunto ulteriori corse. Da oggi saranno disponibili due frecce in più ma i posti liberi sono già pochissimi anche perché bisogna rispettare le norme anti-covid-19. Tutti i convogli dovranno essere occupati solo per la metà dei posti che solitamente sono disponibili.

Sono stati presi d’assalto anche gli aeroporti. Sono esauriti i biglietti per i pochi voli di Alitalia della tratta Milano – Napoli e viceversa. Il primo volo della compagnia EasyJet è previsto il 18 maggio. Per quanto riguarda Napoli, il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, ha invitato tutti i cittadini a fare molta attenzione:

“Evitiamo che si verifichi una situazione simile a quella dello scorso marzo quando la Lombardia fu dichiarata zona rossa e migliaia di meridionali, di campani e di napoletani, partirono in massa causando la diffusione del virus in diverse parti del territorio”.

In Puglia invece, il governatore della Regione Michele Emiliano, ha previsto l’obbligo di quarantena per chi entra da altre regioni con segnalazione al proprio medico di famiglia. Sempre nella regione Puglia, l’azienda di trasporti Marino ha attivato per prima il servizio dal 4 maggio con il collegamento Milano – Bari che consentirà ogni giorno di raggiungere la Puglia dalla Lombardia. Flixbus invece attiverà il servizio a partire dal 18 maggio.

La Repubblica Bari ha fatto il punto della situazione sui treni e sugli aerei. La disponibilità di frecce è garantita per la tratta Roma – Lecce ma i posti non sono disponibili per le giornate di lunedì 4 e martedì 5 maggio. Non sono previsti voli da Milano a Bari per il 4 maggio, ma i biglietti dal 7 al 17 con Easyjet sono già esauriti. La compagnia Ryanair invece, ha proposto come primo volo venerdì 15 maggio da Bergamo.

Articolo originale pubblicato il 30 Aprile 2020

La discussione continua nel gruppo privato!