Una piccola, ma storica, svolta nel mondo della moda. Sofia Jirau, 25enne portoricana, sarà la prima modella con sindrome di Down a sfilare per Victoria’s Secret.

Il celebre brand americano, fra i leader nel settore della lingerie e dei prodotti di bellezza, ha scelto Jirau – assieme ad altre diciotto modelle – come testimonial  per la campagna della nuova collezione, Love Clouds. Ed è stata la modella, nonché attivista, stessa a dare la notizia sui suoi canali social.

Un giorno l’avevo sognato, ho lavorato per questo e oggi questo sogno diventa realtà. Posso finalmente dirvi il mio grande segreto… Sono la prima modella di Victoria’s Secret con sindrome di Down“, ha scritto la 25enne sul suo profilo Instagram, a corredo di una foto che la ritrae in lingerie.

Sofia aveva già attirato l’attenzione del mondo della moda quando – in piena crisi pandemica – aveva sfilato in passerella alla New York Fashion Week. Sempre sui social, la modella ha ringraziato tutti quelli che hanno contribuito a rendere il suo sogno realtà: “Grazie a tutti quelli che mi hanno sempre appoggiato e a Victoria’s Secret per vedere in me una modella senza limiti e avermi reso parte della campagna inclusiva Love Clouds. Questo è solo l’inizio!“.

10 spot inclusivi che stanno cambiando le cose (alla faccia delle polemiche)
11

La nuova collezione del brand, Love Clouds, punta infatti ad abbattere stereotipi e discriminazioni legati al mondo dell’intimo femminile e punta molto sul concetto di inclusività. La linea, in tal senso, comprende dei reggiseni adatti a chi ha subito una mastectomia e offre una gamma di colori che sia adatta a qualsiasi tipo di carnagione, con l’intento di esaltare le tonalità di pelle anche per modelle di etnie diverse.

Il brand aveva già mosso i primi passi in progetti di inclusività quando, nel 2019, aveva ingaggiato la prima modella transgender, la brasiliana Valentina Sampaio.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!