logo
Stai leggendo: Starbucks a Milano ha già ricevuto una denuncia

Starbucks a Milano ha già ricevuto una denuncia

"Un espresso 1,80 euro e 4,50 per un cappuccino. Non sono i prezzi di un bar di lusso in pieno centro storico ma quelli proposti da Starbucks per il suo primo punto vendita italiano" denuncia il Codacons.

Neanche il tempo di aprire e Starbucks Milano ha già ricevuto la prima denuncia. A farla è stato il Codacons che ha messo in luce come la caffetteria più famosa al mondo avrebbe imposto prezzi troppo alti. Ma facciamo un attimo un passo indietro. L’apertura di Starbucks in Italia si attendeva da anni: l’inaugurazione si è tenuta venerdì 7 settembre in centro a Milano all’interno dell’ex palazzo delle Poste, in piazza Cordusio. Un unico punto vendita che è stato letteralmente preso d’assalto: c’era tanta attesa e molte aspettative con centinaia di persone che si erano messe in coda fin dalle prime ore del mattino.

Qualcuno direbbe: ore di fila per bere un cappuccino? Ore di fila per assaggiare prodotti che potrete trovare tranquillamente in un qualsiasi altro bar di Milano? Non la pensano così gli amanti di Starbucks che, nel corso dei loro viaggi, programmano sempre una tappa nella caffetteria più famosa al mondo.

Secondo il Codacons, l’associazione che difende i diritti dei consumatori, i prezzi del caffè sarebbero troppo alti, come si legge in una nota:

Un espresso 1,80 euro, 4,50 per un cappuccino. Non sono i prezzi di un bar di lusso in pieno centro storico ma quelli proposti da Starbucks per il suo primo punto vendita italiano, nel cuore di Milano. Si tratta di tariffe fuori mercato che possono rappresentare un danno per gli utenti italiani che vogliono provare l’esperienza di consumare un caffè da Starbucks e devono sottostare a listini decisamente elevati. Pertanto abbiamo deciso di presentare un esposto all’Antitrust.

In altre parole, il Codacons ha chiesto all’Antitrust di verificare la correttezza della pratica commerciale posta in essere dall’azienda. “Con l’apertura del primo store italiano sono stati resi pubblici i listini prezzi praticati da Starbucks, e si scopre che il semplice caffè espresso costa 1,80 euro, mentre per un cappuccino il prezzo sale a 4,50 euro – afferma il Codacons – Per il caffè all’americana occorre mettere in conto una spesa di 3,50 euro, prezzi lontanissimi dalla media praticata a Milano per i medesimi prodotti, dove per un espresso si spende in media 1 euro e 1,30 euro per il cappuccino”.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...