logo
Stai guardando: Il video dell’alunno che insulta il prof: “Mettimi 6 e inginocchiati”

Il video dell'alunno che insulta il prof: "Mettimi 6 e inginocchiati"

In poche ore è diventato virale il video di uno studente che insulta e umilia un professore imprecando “Chi comanda qui? Mettimi 6 e inginocchiati”.

Prossimo video

Iran, le donne si travestono da uomo per andare allo stadio

Annulla

È accaduto qualche giorno fa in una classe di un istituto tecnico-commerciale di Lucca e in poco tempo il video dello studente che offende e umilia il professore è diventato virale nei social. Lo studente urla al professore “Inginocchiati e mettimi la sufficienza!” dopo che questo aveva dato un brutto voto all’alunno. Il ragazzo si è così avvicinato alla cattedra e ha aggredito verbalmente, offendendo e umiliando, il professore intimandolo a mettergli sei e ha cercato di strappargli il registro elettronico dalle mani. 

Poi si è rivolto vero i compagni in cerca di appoggio e ha gridato al professore:

Non mi faccia inc***are. (…)Lei non ha capito nulla (…) Chi è che comanda? Chi è che comanda? Inginocchiati. 

Il professore 64enne di Italiano e Storia per tutto il tempo ha cercato di mantenere la calma di fronte al delirio del ragazzo. Il video è stato ripreso da un altro studente che lo ha poi messo in rete ed è diventato virale. Tre studenti minorenni di una scuola superiore di Lucca sono stati indagati dalla procura, polizia postale e Digos hanno proceduto d’ufficio e il preside della scuola ha anche presentato formalmente una denuncia. Oltre alla Magistratura che dovrà decidere sulla vicenda anche il Consiglio di Classe è chiamato a decidere i provvedimenti disciplinari da infliggere agli studenti coinvolti e/o all’intera classe.

Oramai il fenomeno del bullismo colpisce anche gli insegnanti. Scene come questa sono profondamente sconcertanti e devono far riflettere, questo video simboleggia la mancanza di rispetto, da parte degli studenti,  per l’autorità che un professore esercita all’interno di una classe e nell’istituzione scolastica. 

Le famiglie e le istituzioni dovranno intervenire perché fatti come questi non possano più ripetersi.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...