Vola da Reggio a Cagliari senza attendere il risultato del tampone: positivo - Roba da Donne

Vola da Reggio a Cagliari senza attendere il risultato del tampone: positivo

Prende un volo da Reggio Emilia a Cagliari senza aspettare l'esito del tampone a cui si era sottoposto perché credeva di essere stato contagiato: positivo, 40 persone in isolamento

Aveva il sospetto di essere stato contagiato dal Covid-19 e così aveva deciso di sottoporsi al test diagnostico per accertarsene. Tuttavia, invece di attendere l’esito del tampone, ha preso un aereo per Cagliari. Era positivo. A riportare la notizia è stato il Corriere della Sera.

L’uomo, un 64enne, dipendente di un’azienda che si occupa di manutenzione di apparecchi nel settore alimentare, dopo aver avvertito alcuni sintomi sospetti aveva deciso di sottoporsi a degli approfondimenti per verificare se fosse stato contagiato. Così si era recato presso l’Ausl di Reggio Emilia dove gli è stato fatto il tampone.

Irresponsabilmente, il 64enne ha ignorato le indicazioni dei medici e, invece di mettersi in autoisolamento in attesa del risultato, ha preso un volo per il capoluogo sardo. Due giorni dopo il suo arrivo a Cagliari gli è stato comunicato il responso del test: positivo.

Le autorità locali si sono quindi viste costrette a mettere in isolamento tutte le persone con le quali l’uomo era venuto in contatto all’interno dell’hotel in cui ha soggiornato: una quarantena per il momento, ma a essere messi in quarantena saranno anche i passeggeri a bordo dell’aereo, come sottolineano Il Resto del Carlino e l’Unione Sarda.

Le condizioni del 64enne non destano preoccupazioni. Non ha bisogno del ricovero e potrebbe tornare in isolamento. L’albergo, tuttavia, non ha voluto ospitarlo, costringendolo quindi a restare all’ospedale Santissima Trinità di Cagliari fino a quando non si sarà rimesso.
Spostamenti tra Regioni dal 3 giugno, tre a rischio slittamento
Proprio pochi giorni fa, il governatore della Sardegna Christian Solinas aveva proposto la “patente sanitaria”, un documento grazie al quale si potrebbe garantire ai turisti e ai lavoratori di viaggiare in completa sicurezza e senza mettere in pericolo gli altri, chiedendo a chi arriva da un’altra regione cautela e senso di responsabilità.
Un’idea, tuttavia, abbastanza criticata soprattutto perché il costo del tampone sarebbe a carico dell’utente e per i tempi d’attesa necessari per ottenere gli esiti.
La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...