Afghanistan, "Via le donne dalle serie tv": ecco l'ultimo divieto dei talebani

"Non si tratta di regole, ma di direttive religiose", ha dichiarato il portavoce del ministero, Hakif Mohajir. Nel frattempo il Paese sta vivendo una forte crisi economica che rischia di mettere in ginocchio la popolazione.

Dopo lo sport, la musica, – la scuola addirittura! – per le donne afghane arriva un altro divieto.

I talebani, infatti, pretendono ora che non compaiano più nelle serie tv e che le presentatrici si mostrino il più coperte possibile quando appaiono in video. “Non si tratta di regole, ma di direttive religiose“, ha precisato il portavoce del ministero, Hakif Mohajir, senza specificare se sono previste punizioni in caso di violazioni né fornire dettagli più specifici. “Le televisioni devono evitare di mostrare soap opera e serie all’acqua di rose nelle quali recitino donne“, si legge nel comunicato del ministero diretto ai media.

"O il suo matrimonio o i nostri funerali": il dramma delle spose bambine in Afghanistan

Si fanno ancora più stringenti, dunque, le restrizioni per le donne, private ormai quasi del tutto di scuole, università e lavoro. Fanno eccezione – forse ancora per poco – le grandi città, che beneficiano ancora dell’interesse della comunità internazionale. Ma la stretta dei talebani sul Paese si fa sempre più serrata: otto nuove regole, infatti, sono state rilasciate dal governo ai canali televisivi afgani. Tra queste spiccano il divieto di proiettare film considerati lesivi dei principi della sharia – la legge islamica – e il divieto di riprendere uomini che espongono parti intime del corpo. Le giornaliste e presentatrici che già indossano il velo dovranno essere ancora più coperte.

Sono stati vietati anche gli spettacoli comici e di intrattenimento che hanno per oggetto la religione o possono essere considerati offensivi per gli afgani. I film stranieri inoltre, si legge sempre nel comunicato, potrebbero “corrompere lo spirito dei cittadini” e per questa ragione non verranno più trasmessi. Le serie televisive turche, che erano le più seguite nel Paese, sono state abolite. Nel frattempo l’Afghanistan si trova ad affrontare gravissime difficoltà economiche, che rischiano di lasciare il Paese senza energia elettrica durante l’inverno e con scarso cibo per la popolazione.

 

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!