logo
Stai leggendo: Via al Festival di Berlino 2018: l’Italia sogna l’Orso d’oro con Golino e Rorwacher

Via al Festival di Berlino 2018: l'Italia sogna l'Orso d'oro con Golino e Rorwacher

Al via il Festival di Berlino 2018: i film più attesi e i favoriti per l'Orso d'oro

Berlino è quasi a pronta ad accogliere La Berlinale 2018 – Il festival del cinema che si terrà dal 15 al 25 febbraio, al termine del quale verrà assegnato l’ambito Orso d’Oro. Un’edizione particolarmente sperimentale del Festival di Berlino che sceglie come film d’apertura L’isola dei cani, lungometraggio di animazione di Wes Anderson, che nel 2014  aprì il festival e vinse il Gran Premio della Giuria con Grand Budapest Hotel.

A correre per l’Italia per l’Orso d’Oro sarà Laura Bispuri, con la sua seconda opera, Figlia mia, una co-produzione Italia-Germania-Svizzera, in uscita al cinema il 22 febbraio prossimo. Valeria Golino e Alba Rohrwacher interpreteranno due madri, una naturale, l’altra adottiva, della bambina protagonista. Secondo la stessa regista, il film è

un triangolo tra queste tre donne le cui vite sono collegate, un percorso di mutua comprensione e anche di scoperta della propria identità femminile.

Il Festival di Berlino, come ogni anno, propone un catalogo vario nei generi e nei temi con grandi film popolari americani da mainstream a opere più ricercate e autoriali. Tra i titoli in concorso della Berlinale c’è il nuovo film di Gus van Sant Don’t worry, he won’t get far on foot con Joaquin Phoenix e Rooney Mara, un biopic sulla vita tormentata del disegnatore John Callahan, il russo Dovlatov di Alexey German jr, il francese Eva di Benoit Jacquot con Isabelle Huppert, le nuove regie del tedesco Philip Gröning e della polacca Malgorzata Szumowska. Per Berlinale Special, annunciati The bookshop di Isabel Coixet e The silent devolution di Lars Kraume.

Dall’America arriva The Happy Prince, sugli ultimi anni di vita di Oscar Wilde, per la regia di Rupert Everett con Colin Firth ed Emily Watson. Sul red carpet del Festival di Berlino 2018 anche Robert Pattinson e Mia Wasikowska protagonisti della commedia western Damsel.

Verrà proiettato, in anteprima assoluta, anche Unsane di Steven Soderbergh, che ha scelto di girare il suo primo horror interamente con l’IPhone. Il film vede protagonista una donna, Claire Foy della serie The Crown, rinchiusa all’interno di un ospedale psichiatrico.

L’Orso d’oro alla carriera verrà consegnato a Willem Dafoe che quest’anno è anche nominato all’Oscar per la sua performance in The Florida Project. A decidere i premi sarà la Giuria, presieduta da Tom Tykwer: col regista tedesco, sceglieranno l’Orso d’oro e gli altri premi Cécile de France, Chema Prado, Adele Romanski, Ryūichi Sakamoto e Stephanie Zacharek.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...