Tra le decine di migliaia di persone che hanno contratto il coronavirus ci sono anche professori, di elementari, medie, superiori o università. Uno di loro si chiama Ambrogio Iacono e grazie al suo impegno si è meritato un ringraziamento da parte del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Iacono insegna in un istituto alberghiero dell’isola di Ischia. Stando a quanto scrive Leggo ha contratto il virus alla fine di marzo e con lui anche sua madre e sua moglie. Suo figlio, ancora non maggiorenne, per fortuna non è stato contagiato.

I professori e gli studenti di tutta Italia stanno vivendo un momento difficile: insegnare online non è lo stesso che farlo offline. Ma con un po’ di sacrificio si riesce anche ad adattarsi alle lezioni via webcam e microfono.

Vomito e diarrea, i sintomi iniziali nel 10% dei pazienti positivi al Covid-19

Il professor Ambrogio Iacono ha ricevuto migliaia di apprezzamenti da Nord a Sud perché è riuscito a fare lezione ai suoi alunni dall’ospedale nel quale è ricoverato da oltre un mese.

C’è da specificare che il docente, per sua stessa ammissione, da diverso tempo non è in condizioni critiche e pertanto non ha voluto mettersi in malattia. Ha inoltre insegnato con “minore frequenza ma con una certa regolarità”.

A suo avviso in questo periodo di scuole chiuse i giovani hanno perso diversi punti di riferimento, per cui il suo sforzo è doppiamente necessario. “I ragazzi seguono, hanno fame di cultura”, spiega.

Iacono è in lotta con il virus da oltre un mese e pare che il peggio sia alle spalle: “Mi sento sempre meglio. Ho fatto un tampone ed è risultato negativo, aspetto il secondo”, racconta. Con cautela, però, sottolinea che con questo virus “non si può mai sapere”.

La storia di Ambrogio Iacono è stata molto letta in tutta Italia e anche il Premier Conte ha voluto dedicargli un pensiero di apprezzamento. “Grazie Professore: i suoi studenti saranno fieri di Lei”, ha scritto l’Avvocato del Popolo sulla sua pagina Facebook, postando l’articolo del professore resiliente.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!
  • Coronavirus