Barbie svela la prima bambola in assoluto con apparecchi acustici

Un nuovo set di fashion doll è previsto per giugno 2022 e rientra nei progetti del brand che mirano a un'inclusività maggiore delle diversità. La responsabile Lisa Mc Knight: "Aiuterà i bambini a vedere se stessi riflessi".

Un nuovo set di bambole Barbie, la famosa linea di fashion doll, è previsto per giugno 2022 e rientra nei progetti del brand che mirano a un’inclusività maggiore delle diversità. È infatti stata creata la prima bambola in assoluto provvista di apparecchi acustici, oltre che a un Ken con la vitiligine, la malattia della pelle che la rende bianca o traslucida in alcune zone. “Aiuterà i bambini a vedere se stessi riflessi“, ha affermato Lisa McKnight, responsabile mondiale del marchio.

Sofia Jirau, prima modella con sindrome di Down in intimo per Victoria's Secret

Nel comunicato stampa diffuso, come si legge su Cnn, McKnight ha aggiunto che i bambini dovrebbero anche essere incoraggiati a giocare con bambole che non somigliano a loro, cosa che potrebbe aiutarli a “capire e celebrare l’importanza dell’inclusione“.

Un cambiamento importante rispetto allo stereotipo classico della Barbie bionda. Da seni più piccoli a figure più curvy, fino a bambole maschili meno muscolose: i nuovi giocattoli sono pensati per essere più rappresentativi di varie tipologie di corpi.

Per la Barbie con gli apparecchi acustici, l’azienda ha chiamato a collaborare la dottoressa Jen Richardson, professionista dell’audiologia educativa, per imitare accuratamente i dispositivi dell’orecchio nella versione giocattolo. La specialista ha affermato:

La Barbie con la coda di cavallo e l’apparecchio acustico rosa potrebbe ispirare coloro che hanno subito la perdita dell’udito. Sono estremamente entusiasta che i miei giovani pazienti vedano e giochino con una bambola che assomiglia a loro“.

La gamma di bambole si è diversificata sempre di più negli anni. Nel 2019 l’azienda ha rilasciato una Barbie su una sedia a rotelle e un’altra con una protesi alla gamba.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!