Britni Church ha 12 figli ed è 'incinta dal 2004' : "Non ricordo più la vita di prima"

Dal 2004 al 2021 la donna ha portato a termine ben 10 gravidanze, una delle quali trigemellare, e ha confessato di non ricordare praticamente più cosa significhi non avere il pancione.

La protagonista di questa storia si chiama Britni Church, una donna di 33 anni dell’Arkansas (USA), che dal 2004 è stata incinta per quasi cento mesi, dando alla luce 12 figli. La donna ha portato a termine ben 10 gravidanze, una delle quali trigemellare, e ha confessato di non ricordare praticamente più cosa significhi non avere il pancione.

A soli 15 anni rimase incinta per la prima volta di Crizman, il primo figlio. Ai tempi Church era legata al suo fidanzatino, con il quale nei sette anni successivi concepì altri cinque bambini. In seguito conobbe Chris, il suo attuale marito, e insieme sono genitori di altri sei figli.

In uno dei video postati sul suo canale TikTok, dove viene seguita da oltre due milioni di persone, Britni Church ha rivelato di non ricordare “Più com’è la vita senza il pancione, ma non c’è niente di più bello. Rifarei tutto altre cento volte, perché la mia famiglia è la cosa più bella che ho”.

@ourlargefamilylife Reply to @skittlefritzers1289 here’s a little of my story #ourlargefamilylife #12kids ♬ original sound - Britni Church

Tutti i suoi 12 figli sono nati con parto naturale, fatta eccezione per la nascita dei tre gemelli, per i quali è stato necessario un taglio cesareo. La donna, inoltre, non esclude a priori di averne altri: “Penso di aver finito con il dodicesimo, ma mai dire mai. Chris vorrebbe ancora bambini. E chi sono io per negarglieli?”, ha detto sempre sul social.

"La spesa per 14 figli": il TikTok della Famiglia Calò

Sul web, però, non sono mancati i commenti negativi, e alcuni utenti hanno fortemente criticato la scelta di Church di volere una famiglia numerosa: in uno dei suoi ultimi video la donna si è sfogata, dopo essere stata ferita da chi l’accusava di non poter essere una brava mamma con tutti quei figli, e di essere sicuramente sotto controllo di assistenti sociali:

Non è così, la nostra è una famiglia anomala, grandissima, ma felice. Facciamo molti sforzi, ma sia io che Chris abbiamo alle spalle genitori e parenti che ci aiutano. Non siamo mai soli e vogliamo solo dire che si può essere felici anche in tanti: la nostra missione è diffondere gioia e positività.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!