La risposta di Clio Make-Up alle critiche per aver portato la tata in vacanza con i figli

La beauty influencer è stata sommersa da commenti negativi per la scelta di essersi fatta accompagnare in ferie dalla donna che si occupa insieme e a lei e al marito, Claudio Midolo, delle piccole Grace e Joy: "Aiutiamoci invece di romperci le p***e a vicenda!".

La famosa make-up artist del web, Clio Zammatteo, è stata inondata dalle critiche per aver portato in vacanza con la sua famiglia la tata che l’aiuta con la gestione delle sue due figlie.

In uno scatto social, che la ritrae sui monti della Val di Fassa nel Trentino Alto Adige, in compagnia delle bambine e della baby-sitter, Clio MakeUp è stata sommersa da commenti negativi per la scelta di essersi fatta accompagnare in ferie dalla donna che si occupa insieme e a lei e al marito, Claudio Midolo, delle piccole Grace e Joy.

Di fronte a queste osservazioni piene di giudizi, che ancora una volta vogliono insegnare alle madri come si fa bene questo “mestiere”, la beauty influencer ha voluto dire la sua, in una serie di storie su Instagram:

Non è che le mie figlie sono tutto il giorno in una stanza d’albergo guardate dalla loro tata mente io sono alla spa a girarmi i pollici. Ci stiamo godendo una vacanza con un aiuto, il che rende la vacanza ancora più bella.

“Vedo i sorrisi delle mie figlie e vedo come si divertonoaggiunge Clio Make Up – quindi non mi sento una cattiva madre. Se voi vi volete sentire delle madri migliori perché non andate in vacanza con la tata va bene allora vi lascio questo, siete migliori di me”, conclude sottolineando un concetto che ormai dovrebbe essere chiaro.

"Siamo forti, ma siamo umane": le parole di Francesca Barra sulla maternità

Non esiste un unico modo per essere brave madri ma, soprattutto, avere un aiuto nella gestione delle fatiche che ci sono nel crescere i figli non è un reato, neanche in vacanza.  Clio Zammatteo, inoltre, ha voluto parlare anche del moralismo imperante che ruota attorno a temi come la maternità. Ne abbiamo avuto un esempio social con la polemica nata contro Paola Turani, rea di aver semplicemente detto quanto sia faticoso gestire un bimbo piccolo nella quotidianità:

Da quando sono diventata mamma mi sono resa conto che è uno dei temi sui quali alle altre madri piace di più discutere. Chi allatta è fantastica, chi non allatta è una madre di m***a. Chi ha la babysitter è una mamma di m***a, chi non ce l’ha è un’eroina. Piace proprio questa cosa. La cosa più difficile è fare la madre, aiutiamoci invece di romperci le p***e a vicenda!.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!