logo
Stai leggendo: Concertone 1 maggio 2018, conducono Ambra e Lodo Guenzi. Come seguirlo in tv e streaming

Concertone 1 maggio 2018, conducono Ambra e Lodo Guenzi. Come seguirlo in tv e streaming

a Ambra Angiolini e Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale conducono il concertone del 1° Maggio a Roma: ecco il cast completo e come seguire l'evento in tv e streaming.
Concertone 1 maggio 2018, conducono Ambra e Lodo Guenzi. Come seguirlo in tv e streaming

Torna l’atteso appuntamento con il Concerto del Primo Maggio a Roma che, anche quest’anno, sarà in diretta da Piazza San Giovanni in Laterano per 8 intense ore di musica, dalle 15 a mezzanotte su RAI3 e dalle 16 anche in diretta su Rai Radio2. Il grande evento musicale, promosso da CGIL, CISL e UIL con la regia di Cristiano D’Alisera, è condotto da Ambra Angiolini e Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale. 

I due conduttori hanno iniziato a punzecchiarsi già in conferenza stampa con Ambra che dice “credo mi abbiano chiamato per fare la vecchia che balla” mentre lui risponde “saremo come il bimbo con la tata”.

Quest’anno Rai Radio2, oltre a seguire la manifestazione on air dalle  16 a mezzanotte, per la prima volta racconterà il backstage del Concertone in diretta sulla pagina Facebook di Radio2 e il canale YouTube della Rai e sarà presente in piazza con una conduzione interamente al femminile, composta da Andrea Delogu, Ema Stokholma, Melissa Greta Marchetto e Carolina Di Domenico.

Questi i nomi degli artisti confermati che saranno sul palco dell’edizione 2018: Gianna Nannini, Fatboy Slim, Max Gazzè & Form, Carmen Consoli, Ermal Meta, Sfera Ebbasta, Lo Stato Sociale, Cosmo, Le Vibrazioni, Calibro 35, I Ministri, The Zen Circus, Canova, Willie Peyote, Ultimo, Nitro, Achille Lauro e Boss Doms, Gazzelle, Francesca Michielin, Frah Quintale, Gemitaiz, Maria Antonietta, Galeffi, Mirkoeilcane, John De Leo, Wrongonyou, Dardust Ft. Joan Thiele.

Gianna Nannini è arrivata a sorpresa in conferenza stampa e ha detto: “Per me il Concertone è un festival rock. E per ‘rock’ intendo la musica popolare: ognuno ha il suo rock e noi abbiamo questa realtà – che sul palco del Primo Maggio manca dal 1999 -. Sono contenta di esserci, perché il cast scelto dà un nuovo spessore all’esistenza della musica italiana; dà spazio al fermento della nuova realtà emergente. Una manifestazione come questa offre una grande possibilità di espressione sociale, è una grossa chance politica”. 

La scaletta dell’evento non è ancora stata resa nota ma solitamente segue la popolarità degli artisti con i più famosi nel tardo pomeriggio e in “prima serata”.  Si aggiungono ai nomi in line up anche i vincitori dei contest che ogni anno danno la possibilità ad alcuni giovani e talentuosi artisti di calcare il palco di Piazza San Giovanni.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...