La modella 33enne Federica Nargi e il direttore sportivo della Lazio Alessandro Matri, 39 anni, hanno festeggiato con una festa a tema Barbie il settimo compleanno della loro primogenita, Sofia Matri.

La festa, comunque, ha sollevato alcune critiche.

Alcuni utenti, infatti, hanno criticato la scelta di Federica Nargi e Alessandro Matri di truccare la bambina per il suo compleanno, che sfoggiava un leggero tocco di mascara a un rossetto, e hanno ritenuto la festa “troppo esagerata”.

Mascara e rossetto a una bimba di 7 anni non è un po’ troppo?”, è il commento che spicca, tra tanti altri simili a questo.

Altri utenti, comunque, hanno difeso la festa e la scelta della famiglia, chiarendo che ognuno può fare “quello che vuole con i suoi soldi”, e sottolineando che le persone dovrebbero pensare “più a loro stessi” che alle scelte degli altri.

La piccola festeggiata era raggiante nel suo abito rosa a quadretti, stile country chic, con tanto di collana di conchiglie e coroncina. I genitori Federica Nargi e Alessandro Matri, invece, hanno scelto un look più casual: lei con una t-shirt crop top bianca con il logo del film Barbie di Greta Gerwig e jeans, mentre il direttore sportivo della Lazio ha scelto una semplice t-shirt bianca, anche lui con tanto di logo, e pantaloni neri.

La festa si è svolta tra torte e palloncini rosa, postazioni foto a tema Barbie e animatori vestiti da Barbie e Ken, con gli outfit fedeli a quelli del film campione di incassi di Greta Gerwig.

Federica Nargi ha ringraziato, in un post, gli organizzatori del party e la location per aver reso possibile la festa da sogno di sua figlia che, ammette la modella, ha fatto sognare anche i più grandi, in cui “vive ancora quella magia che solo Barbie sa accendere”.

Tra gli ospiti invitati alla festa c’era anche Costanza Caracciolo, ex collega velina di Federica Nargi e sua grande amica nella vita.

Federica Nargi e Alessandro Matri sono fidanzati dal 2009, e hanno avuto due figlie: Sofia Matri, nata il 26 settembre 2016 e Beatrice Matri, nata il 16 marzo 2019.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!