La modella e influencer Belen Rodriguez torna a parlare di chirurgia estetica e del suo rapporto con le critiche nel salotto di Verissimo.

La 37enne argentina ha spiegato di ricevere molto spesso critiche al suo aspetto per il suo rapporto con la chirurgia estetica, che si tramutano in messaggi di odio diffusi sui social. “Le persone pensano che io vada a lavorare e invece di tornare a casa passi dal chirurgo plastico“, ha scherzato Belen Rodriguez, ospite di Silvia Toffanin.

La modella, parlando del suo rapporto con le critiche, ha confessato che la feriscono, all’inizio, ma che poi riesce a farsele scivolare via. Il body shaming, gli insulti sul suo aspetto fisico e sulle sue scelte in fatto di chirurgia estetica vanno avanti da anni e ormai la modella è decisamente abituata. Rodriguez, comunque, si è soffermata sul fatto che, anche se riesce a non pensarci, quei commenti sono in tutto e per tutto atti di bullismo e che per le donne dello spettacolo come lei è particolarmente importante “apparire sempre piacevoli” al loro pubblico.

Non capisco come i social possano dare diritto di parola a queste persone, ci vorrebbero delle leggi contro gli haters“, ha continuato Belen Rodriguez, specificando che i commenti di odio non riguardano solo persone famose come lei, ma anche ragazzine adolescenti facilmente influenzabili, che si sentono criticare per il loro aspetto, e purtroppo molte cadono in depressione perché non riescono ad accettarsi.

Parlando del suo rapporto con la chirurgia estetica, invece, per rispondere a chi la critica su questo punto la modella ha detto a Silvia Toffanin di avere un ottimo rapporto con la chirurgia estetica e che, con la sua faccia, si sente di fare “un po’ quello che le pare”. “Ognuno può fare quello che vuole, io mi piaccio così“, ha concluso la modella.

Belen Rodriguez intervista l'arbitra Diana Di Meo, vittima di revenge porn

Infine, Belen Rodriguez ha rimarcato sul fatto che parlare ancora di argomenti come la libertà per il proprio corpo e la chirurgia estetica, nel 2022, è completamente anacronistico, e che ognuno deve essere libero di fare quello che crede più opportuno per se stesso. “Stare ancora a parlare di questo argomento è un po’ come parlare ancora di chi è gay… insomma, basta!”

E non possiamo che essere totalmente d’accordo con Belen Rodriguez.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!