logo
Stai leggendo: Le parole di Stefano Bettarini e Simona Ventura per il figlio accoltellato 11 volte

Le parole di Stefano Bettarini e Simona Ventura per il figlio accoltellato 11 volte

Il motivo dell'aggressione? Niccolò Bettarini avrebbe tentato di difendere un amico da un gruppo di ragazzi e, una volta uscito dalla discoteca, sarebbe stato aggredito con un coltello.
niccolò bettarini

Notte di paura per Niccolò Bettarini, il figlio di 19 anni della conduttrice televisiva Simona Ventura e dell’ex calciatore Stefano Bettarini. Il giovane, infatti, è stato accoltellato domenica mattina all’uscita da una discoteca di Milano da due italiani di 24 e 29 anni e da due ragazzi albanesi di 23 e 29 anni, tutti accusati di tentato omicidio, come scrive l’agenzia di stampa Ansa.it. “Li ho riconosciuti, tre di loro sembravano drogati, hanno 30-40 anni, uno aveva gli occhi azzurri. Spero che in galera ci stiano anni”, aveva detto un amico di Niccolò Bettarini agli agenti della Squadra mobile di Milano che è intervenuta immediatamente per assicurare alla giustizia i presunti responsabili di questo gravissimo fatto.

Il motivo dell’aggressione? Niccolò Bettarini avrebbe tentato di difendere un amico da un gruppo di ragazzi e, una volta uscito dalla discoteca, sarebbe stato aggredito con un coltello. Allo stato attuale il figlio della Ventura riporta lesioni superficiali da taglio su tronco, addome e un arto superiore; eseguiti tutti i necessari accertamenti; in programma nei prossimi giorni un intervento per la lesione (a un nervo) riportata all’arto superiore. Questa la nota congiunta di Stefano Bettarini e Simona Ventura:

Questa notte nostro figlio Niccolò è stato aggredito da molte persone mentre cercava di difendere un amico. Fortunatamente le conseguenze non sono gravi, Niccolò si sta riprendendo velocemente, un miracolo visto le 11 coltellate inferte. Sperando che i colpevoli vengano presto  assicurati alla giustizia, vogliamo ringraziare in primis la Questura di Milano, le Istituzioni e la meravigliosa squadra del Pronto Soccorso dell’Ospedale Niguarda per esserci stati così vicino.

Poi Simona Ventura ha scritto un post su Facebook:

Dopo questa lunga, lunghissima giornata, posso dire che è andata bene. Stai migliorando, grazie a Dio… Sei stato coraggioso e ti voglio bene e anche di più.

Anche papà Stefano è intervenuto su Instagram scrivendo:

Hai sempre avuto senso di protezione per tutti soprattutto per i più deboli. Sempre orgoglioso di te! Ora chi ha sbagliato paghi!