Arisa: “Non voglio essere amata per una parrucca: io sono questa” - Roba da Donne

Arisa ci ha abituate ai suoi continui cambi di look, e la sua immagine si è evoluta nel tempo in tantissimi modi, passando dalla morigerata ragazzina con occhialoni e frangetta degli esordi, che ricordava vagamente il personaggio di un manga giapponese, fino alla femme fatale con capello rock vista durante la sua carriera da giudice a X Factor.

Rosalba-Arisa, in fondo, ha sempre amato giocare con se stessa, lo dimostrano i tanti cambiamenti nel corso degli anni, con il proprio corpo e anche con le proprie acconciature, e recentemente aveva spiegato, su Instagram, di aver iniziato a indossare una parrucca fino a quando i capelli naturali non le fossero ricresciuti. La cantante, infatti, soffre di tricotillomania, una patologia che la porta a strapparsi i capelli nei momenti di particolare stress.

Non ci sarebbe stato nulla di strano, sia perché molte donne indossano parrucche, siano appartenenti alla cultura afro, come la stessa Arisa ha ricordato, o dello spettacolo  (vi ricordate Ilary Blasi al Grande Fratello Vip?), sia perché in fondo non sarebbe stato che l’ennesimo look diverso mostrato dalla ex giudice di X Factor. La ricordiamo, ad esempio, anche in una versione “Pocahontas”, con lunghi capelli neri.

La nuova Arisa: "Cosa c'è di male a sentirsi felici? E a volersi sentire belle?"
10

A distanza di soli due giorni, però, Arisa ha deciso di togliere la parrucca e di mostrarsi con i capelli rasati, scrivendo parole molto toccanti che fanno riflettere sull’importanza di accettare se stessi e di non lasciarsi ingannare dalla “realtà” che vediamo sui social.

Io non sono come tu mi vuoi, ma vado bene lo stesso – scrive Arisa – Sono un essere umano, una donna e mi spiace che una parrucca sia un valido espediente per farmi amare da te, anche dopo un periodo così sensibile come quello che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo. Per le piogge di like alla mia bella parrucca, farò i complimenti a chi l’ha fatta, ma io sono questa, che tu lo voglia o no. Io voglio essere quella che sono, amarmi senza remore e non pensare più che se fossi più bella di come sono meriterei maggiore attenzione da parte tua.

Aiutami a farlo anche tu e aiuta tutte noi ad amarci un po’ di più, fai che la nostra autostima non dipenda da un like, fai che una donna possa pensare di valere e di poter stare al mondo al di là del suo aspetto fisico e di quanto riesca ad apparire fica sui social, fa che ci sia dell’altro, osserva bene, ascolta, valuta, concedimi tempo e l’opportunità di farmi amare. Ne ho di cose da dire, di cose da dare… Tutte noi siamo un pozzo prezioso di sorprese e abilità ma spesso ci lasciamo condizionare e ci perdiamo un bicchier d’acqua.

Sono lontani i tempi in cui una timida Arisa cantava con la sua vocina da usignolo Sincerità, brano vincitore della sezione Nuove Proposte di Sanremo, nel 2009; oggi la ragazza ha acquistato fiducia in se stessa, e ci tiene a invitare anche le altre a fare lo stesso, rifiutandosi di aderire a tutti i costi a quelli che sono gli “standard” imposti dalla società. Il che significa anche mostrarsi per come si è, perché l’amore che gli altri provano per noi non può e non deve essere condizionato da come appariamo.

Arisa ha fatto un lungo percorso introspettivo, riscoprendo se stessa anche grazie a un viaggio in India che le ha fatto avere una visione più completa di ciò che desidera per sé, anche nelle relazioni.

In questi anni sono stata molto arrabbiata, non riuscivo a spiegarmi l’affetto di tante persone e il fatto che non riuscissi ad avere lo stesso amore nella vita privata – ha detto in una story, riportata da Repubblica, tempo fa – Succede quando manca l’amore per se stessi.

E poi ancora:

La verità è che sbagliamo a sceglierci le giuste persone e ci innamoriamo sempre di quelle sbagliate. Che un po’ per gelosia, un po’ per insicurezza tendono a non farci del bene. Una donna poco amata fa uscire in peggio di sé e proprio per questo ho deciso di rimanere zitella e vivere in libertà. Questo fa sì che io non ho nessuno che mi abbraccia nel letto con continuità. Ma questo mi permette di uscire alle 8 di mattina e tornare alle 10 di sera e fare quello che mi pare: la vita è mia e non me la faccio rovinare da nessuno. Quindi AAA non cercasi perditempo mai.

Chissà se Arisa cambierà idea, un giorno; nel frattempo, a cambiare è sicuramente il suo look, quindi non resta che aspettare il prossimo… Colpo di testa!

Tutti i cambiamenti di Arisa sono nella nostra gallery.

Arisa: “Non voglio essere amata per una parrucca: io sono questa”
Fonte: instagram @arisamusic
Foto 1 di 12
Ingrandisci

 

Articolo originale pubblicato il 27 Aprile 2018