Perché George Clooney ha rifiutato 35 milioni di dollari per una giornata di lavoro

George Clooney spiega perché ha rifiutato l'esorbitante somma di 35 milioni di dollari per una giornata di lavoro: "Se qualcosa mi toglie il sonno anche solo per un minuto, non ne vale la pena".

George Clooney, 60 anni, ha ricevuto una proposta di lavoro retribuita 35 milioni di dollari da parte di una compagnia aerea, ma ha rifiutato per ragioni etiche.

In un’intervista al giornale britannico The Guardian, George Clooney ha spiegato per quale motivo ha rifiutato l’allettante proposta. “Ne ho parlato con Amal e abbiamo deciso che non ne valeva la pena“, ha confessato l’attore. “La compagnia è legata a un paese che, per quanto nostro alleato, ha politiche a volte discutibili“.

L’attore premio Oscar non ha specificato, naturalmente, di quale Paese si trattasse e non ha menzionato il nome della compagnia aerea in questione. A quanto sembra, comunque, dato che la moglie di Clooney, Amal Alamuddin, è una delle migliori avvocate del Regno Unito per quanto riguarda le tematiche dei diritti umani, il Paese in questione potrebbe avere politiche che violano in qualche modo i diritti basilari dei propri cittadini.

Inoltre, essendo un’avvocata così specializzata, Amal Alamuddin, con cui George Clooney è sposato dal 2014, ha sicuramente fornito all’attore dati sufficienti per convincerlo a rifiutare questa offerta di lavoro.

Non è la prima volta che George Clooney fa affidamento a sua moglie, per prendere decisioni riguardanti il lavoro. L’attore ha confidato che è grazie a lei se, dopo il matrimonio, riesce a gestire la sua vita lavorativa molto più serenamente. I due hanno avuto due gemelli, Alexander e Ella Clooney, nati nel 2017.

Non ci sono molti ruoli interessanti, in giro, ma in fin dei conti non sono costretto a recitare. Ne parlavo anche con mia moglie quest’estate… entrambi amiamo i nostri lavori, ma non dobbiamo diventare matti“, ha detto l’attore al The Guardian.

Amal e George Clooney salvano un iracheno in fuga dall'Isis

L’attore è stato intervistato durante la promozione del suo nuovo film The Tender Bar, un film in cui l’attore ha deciso di non prendere parte come attore, ma come regista. La pellicola sarà distribuita da Prime Video ed è l’adattamento cinematografico de Il bar delle grandi speranze (2005) di J. R. Moehringer. The Tender Bar vedrà come protagonista un grande amico di Clooney, Ben Affleck.

George Clooney ha poi detto al quotidiano inglese di essere in partenza per l’Australia, per girare Ticket to Paradise insieme a Julia Roberts.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!