Grecia, dal 15 giugno tornano i turisti da 29 paesi: Italia esclusa - Roba da Donne

Grecia, dal 15 giugno tornano i turisti da 29 paesi: Italia esclusa

La Grecia e le sue isole con ogni probabilità non apriranno ai turisti italiani dal 15 giugno: lo rivela in anteprima un quotidiano greco.

La stagione turistica in Italia e in Europa partirà in ritardo. E con alcune limitazioni a cui non eravamo abituati. Com’è noto, i voli turistici sono fermi da tempo e per il momento non si ha alcuna certezza su quando potranno ripartire. Si ipotizza metà giugno. Oggi è arrivata una novità importante: la Grecia si è detta pronta a riaccogliere i turisti.

L’arcipelago ellenico avrebbe escluso l’Italia dall’elenco delle nazioni che dal 15 giugno potranno visitare le sue isole. Usiamo il condizionale perché è un’anticipazione data dal giornale Katihmerini e pubblicata dall’Ansa. Di seguito la lista:

Albania, Australia, Austria, Nord Macedonia, Bulgaria, Germania, Danimarca, Svizzera, Estonia, Giappone, Israele, Cina, Croazia, Cipro, Lettonia, Libano, Lituania, Malta, Montenegro, Nuova Zelanda, Norvegia, Corea del Sud, Ungheria, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Repubblica Ceca e Finlandia.

I 7 punti del DL Rilancio per far ripartire l'Italia

Oltre all’Italia le altre escluse eccellenti sono Spagna, Francia e Svezia. Presente la Germania.
Il Governo ellenico ha dichiarato che il 1° luglio la lista verrà aggiornata e verranno aggiunte altre nazioni.

Per il momento la decisione si basa sui dati epidemiologici di ogni paese, oltre che sulle raccomandazioni dell’EASA e del Comitato nazionale sulle malattie infettive.

La Grecia non è l’unica che al momento “blocca” gli ingressi dall’Italia: secondo la stampa locale dal 15 giugno anche l’Austria riaprirà i confini turistici con Germania, Svizzera e Lichtenstein. I residenti nelle suddette nazioni non dovranno osservare i 14 giorni di quarantena se vorranno visitare l’Austria. Discorso pressoché identico (nei confronti degli italiani) per la Svizzera.

Si tratta comunque di indiscrezioni giornalistiche: il premier austriaco Sebastian Kurz ha spiegato che le decisioni definitive verranno prese nella giornata di mercoledì e verranno rese pubbliche in via ufficiale.

In Croazia la decisione è stata più singolare: si pensa di aprire anche agli italiani, siano essi mossi da motivi turistici o lavorativi, ma solo se hanno prenotato l’albergo. La prossima sarà una settimana cruciale per il turismo italiano: con ogni probabilità si deciderà una volta per tutte se e come dal 15 giugno l’Italia potrà riaccogliere i turisti dalle nazioni europee e non solo.

La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...