In un intervento alla trasmissione di Rai3 “Le parole della settimana” la virologa Ilaria Capua si è detta ottimista sull’emergenza sanitaria legata al Coronavirus nel nostro Paese. Ilaria Capua dirige l’One Health Center alla University of Florida e ha appena pubblicato il libro Il Dopo.

“Il vaccino arriverà, la seconda ondata potrebbe non esserci”.

Ha voluto esprimere anche il suo parere sulla notizia che il Covid-19 sarebbe clinicamente morto, tema che è stato molto discusso in questi ultimi giorni all’interno della comunità scientifica.

Coronavirus, Walter Ricciardi: "Seconda ondata epidemica in autunno"

L’esperta ha affermato:

“Ci credo che il virus clinicamente non esista più. Ma non è merito del virus. Il virus fa il virus, è un agente patogeno che si manifesta in maniera diversa a seconda di diversi fattori.

Uno di questi è l’età del paziente. In realtà credo sia migliorato tutto il sistema, ma quando si dice che il virus si è indebolito è come dire che una macchina va a 3 cilindri.

Il genoma del virus non è cambiato, non si può dire che si sia indebolito o che sia diventato più aggressivo: è sempre un motore a 4 cilindri”.

Poi si è soffermata sulla possibile seconda ondata dell’epidemia il prossimo autunno e ha spiegato che il virus sta ancora circolando ma se le persone più deboli continueranno a seguire i giusti comportamenti ed eviteranno il contagio, la seconda ondata di Coronavirus potrebbe non avvenire.

Rispettando il distanziamento sociale e i vari comportamenti che in questi mesi ci sono stati ripetuti più volte, la corsa del virus rallenterebbe e – ha spiegato la virologa – questo permette al servizio sanitario nazionale di riprendersi e riorganizzarsi.

Anche sul vaccino si è detta ottimista:

“Arriverà. Uno dei problemi è che avere centinaia di milioni di dosi richiede tempo. Credo però che non bisogna appoggiare la nostra speranza sul vaccino, sarà una delle armi che avremo per combattere questo nuovo nemico invisibile con cui dovremo convivere. Abbiamo farmaci e terapie, sono ottimista”.

Articolo originale pubblicato il 7 Giugno 2020

La discussione continua nel gruppo privato!