Nuovo appello di Ilaria Capua: “Stiamo il più lontano possibile dai nonni” - Roba da Donne

Nuovo appello di Ilaria Capua: “Stiamo il più lontano possibile dai nonni”

La dottoressa Ilaria Capua frena gli entusiasmi e invita tutti alla cautela: la lotta con il virus è lontana dalla conclusione.

Nella giornata di ieri la dottoressa Ilaria Capua è stata una delle ospiti del programma di LA7 “Di Martedì“. La virologa ha dato il suo parere sul tema più caldo del momento: il coronavirus e ha fatto diverse considerazioni sul vaccino e sulle buone abitudini per evitare i contagi.

L’esperta ha messo in guardia gli italiani: per qualche tempo bisognerà evitare il contatto con i nonni e gli anziani in generale. Com’è noto, il coronavirus risulta spesso letale per persone over 65, soprattutto quelle che soffrono di una o più patologie pregresse.

Per tale motivo Ilaria Capua ha invitato letteralmente a “stare il più lontano possibile dai nonni” e che in questi giorni in cui ci è concesso di andare a trovarli è bene “mangiare dall’altro lato del tavolo”.

L’esperta ha anche invitato tutti a fare attenzione all’aria condizionata. Giovanni Floris le ha chiesto se il motivo per il quale i centri commerciali preoccupano di più è l’aria condizionata e la Capua ha risposto: “In estate molte persone vi si rifugiano. Può essere un grosso problema: l’aria condizionata può veicolare il coronavirus.

Anche sul vaccino la virologa invita tutti alla prudenza: “Non sarà il vaccino che ci porterà fuori dal coronavirus”. Questo perché, nonostante le notizie rassicuranti su presunti vaccini pronti a settembre, a suo avviso c’è bisogno di lunghe sperimentazioni prima di avere la certezza di ottenere una cura funzionante al 100% e che possa essere inoculata a una fetta consistente della popolazione mondiale.

E quindi fino a quando non ci sarà, per l’appunto, un vaccino efficace e con alle spalle una lunga fase di test, bisognerà seguire le regole che già conosciamo: “Distanziamento sociale, lavarsi spesso le mani ed evitare assembramenti”.

Qualche battuta sulle presunte riaperture che ci saranno dal 18 maggio: “Bisogna andarci con cautela”, spiega, aggiungendo che se i dati di questo fine settimana saranno incoraggianti si potrà gioire ma non allentare. “Lo potremo fare solo tra qualche settimana”.

La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Rating: 3.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...