Come riporta la Legge di bilancio, il Superbonus verrà esteso fino al 2023 e non ci sarà più il vincolo del tetto Isee per le villette: l’unico limite sarà aver completato il 30% dei lavori. Inoltre, è stato introdotto un emendamento salva-infissi che nel Superbonus mancava.

Ma come funziona il salva-infissi e quali sono le nuove scadenze?

Potrà usufruire del salva-infissi solo chi ha effettuato l’intervento di sostituzione degli infissi in combinazione con altri lavori di ristrutturazione, come la sostituzione della caldaia con una a condensazione, oppure con la realizzazione del cappotto termico. Questo perché la sostituzione degli infissi viene considerato un lavoro aggiuntivo, ovvero “non trainante”, ma trainato.

Nel caso in cui sia necessaria solo la sostituzione dei serramenti, senza ulteriori lavori, si potrà avere diritto a una detrazione fiscale del 50% da dividersi in dieci anni.

Passiamo quindi alle scadenze ufficiali riguardanti il Superbonus. In alcuni casi, la scadenza per lo sconto in fattura e la cessione del credito sarà per il 2022, in altri per il 2023.

Bonus natalizio 2021: 1.400 euro per famiglie in difficoltà. Come richiederlo

Per le villette unifamiliari e i lavori eseguiti da persone fisiche su edifici composti da 2 a 4 unità immobiliari le scadenze sono per il prossimo anno. La scadenza sarà il 30 giugno 2022 per le villette, mentre per gli edifici di 2/4 unità la scadenza sarà il 31 dicembre 2022, ma solo se al 30 giugno 2022 si saranno eseguiti almeno il 60% dei lavori (altrimenti, anche nel caso degli edifici la scadenza rimane il 30 giugno 2022).

Per quanto riguarda le scadenze nel 2023 troviamo gli edifici plurifamilari, i condomini e i lavori eseguiti dagli Iacp.

Per i condomini, la scadenza del 110% è per il 31 dicembre 2023 (per gli anni successivi è previsto un décalage della percentuale. Per gli Iacp, Istituti autonomi case popolari ed enti analoghi, la scadenza è fissata al 30 giugno 2023: ma, se per quella data sarà stato effettuato almeno il 60% dei lavori, la scadenza potrà essere prorogata fino al 31 dicembre 2023.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!