Instagram ha annunciato tramite un post sull’account ufficiale del social un nuovo sistema, testato al momento solo negli Stati Uniti, che prevede abbonamenti mensili.

La nuova funzionalità che Instagram sta testando negli States si chiama “Subscriptions“, e permette ai creatori di contenuti (creators) di offrire un abbonamento mensile a pagamento ai propri followers per accedere alle loro stories e dirette riservate agli abbonati.

Per riconoscere se una diretta o una stories è riservata agli abbonati, basterà controllare la cornice: ogni diretta o stories riservata, infatti, presenterà una cornice viola. Il viola contrassegnerà anche il profilo dei followers abbonati, che avranno un simbolo viola accanto al loro profilo in modo che il content creator possa riconoscerli come subscribers.

Il costo degli abbonamenti sarà scelto da ogni content creator a livello individuale tra otto importi, che vanno da 1 dollaro fino a un massimo di 100 dollari al mese. Secondo TechCrunch, Instagram non guadagnerà alcuna percentuale dal nuovo sistema di abbonamenti, questo almeno fino al 2023.

Il capo di Instagram Adam Mosseri ha dichiarato, in un video condiviso su Twitter, che il nuovo sistema è stato pensato per favorire i content creators, che creano contenuti Instagram per lavoro. Infatti, Mosseri ha ribadito che è importante per ogni content creator che i loro guadagni siano sicuri e prevedibili, e non per forza condizionati dai risultati che ottengono i loro post a livello di visibilità.

Questo, come riportano le testate esperte di tecnologia, è un modo per Instagram di sopravvivere in mezzo alla concorrenza di altre piattaforme come TikTok, per incentivare i content creator a rimanere su Instagram e per spronarli a creare sempre più contenuti, assicurandosi un guadagno individuale.

Instagram introdurrà la funzione "Fai una pausa" per proteggere gli adolescenti

Per il momento, la nuova funzionalità Subscriptions è attiva solo negli Stati Uniti e per 10 content creators scelti per testare la nuova funzione. Tuttavia, Instagram ha dichiarato che ha intenzione di estendere la fase di test anche in altri Paesi, ma non ha ancora specificato quali.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!