J.K Rowling, autrice della famosa saga di Harry Potter, è sotto i riflettori da anni per la sua posizione controverse sui diritti delle persone trans: ora, gli attivisti Richard Energy, Georgia Frost e Holly Stars, come riporta la scrittrice, hanno inscenato una protesta davanti casa sua.

Sebbene l’indirizzo della sua casa di Edimburgo appaia da anni sui tabloid scozzesi come il Daily Record, in quanto destinazione turistica, la scrittrice, 56 anni, ha raccontato su Twitter che la vicenda ha un chiaro obiettivo intimidatorio.

Lo scorso venerdì l’indirizzo della mia famiglia è stato diffuso su Twitter da tre attivisti che hanno postato una loro foto davanti casa nostra… Ho ricevuto tante di quelle minacce di morte da poterci tappezzare la casa“, ha scritto la romanziera sul suo account di Twitter.

Adesso, gli account dei tre attivisti Richard Energy, Georgia Frost e Holly Stars, sono stati cancellati dal social.

Come continua la scrittrice nel suo lungo tweet, anche altre donne di sua conoscenza come Marion Miller, Rosie Duffield, Joanna Cherry, Julie Bindel, Rosa Freedman e Kathleen Stock sono state vittime di intimidazioni, minacce di morte e stupro. “Suppongo che Richard Energy, Georgia Frost e Holly Stars volessero criticarmi così per le mie posizioni sul genere“, ha scritto J.K Rowling.

Le posizioni di J.K Rowling sui diritti trans hanno compromesso la sua presenza nello speciale di HBOReturn to Hogwarts“, per i vent’anni dall’uscita al cinema de La Pietra Filosofale. Infatti, anche i membri del cast come Eddie Redmayne hanno preso le distanze dalle opinioni della scrittrice secondo cui si possono definire donne soltanto “le persone col ciclo mestruale“, escludendo quindi le donne transessuali.

Il cast di Harry Potter ritorna a scuola per il 20esimo anniversario della saga

La scrittrice ha ribadito nel suo tweet che lo stalking, le minacce e le intimidazioni non le faranno comunque cambiare idea sulla sua posizione. Inoltre, ha specificato rivolgendosi ai tre attivisti che l’unico modo per “dimostrare che il vostro movimento non sia una minaccia” sia quello di smettere con le minacce e lo stalking contro le donne.

Anche se J.K Rowling non potrà partecipare alla reunion del cast di Harry Potter, sarà comunque sotto i riflettori per Natale: infatti, è da poco uscito il suo nuovo libro, Il maialino di Natale, edito da Salani.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!