Khloé Kardashian sul parto dopo il trauma della paternità nascosta di Thompson

La 38enne, nel confessionale del reality The Kardashians, ha raccontato di come la nascita del suo secondogenito l’abbia aiutata a superare il dolore di quando ha scoperto che il suo compagno la tradiva e aveva avuto un figlio con un’altra: "Ora posso iniziare il processo di guarigione".

“Ora che mio figlio è qui, posso andare avanti”, sono queste le parole che Khloé Kardashian ha pronunciato durante la prima puntata della seconda stagione del reality di Hulu, che la vede protagonista insieme alle sue sorelle.

La 38enne, nel confessionale dello show The Kardashians, ha raccontato di come la nascita del suo secondo figlio l’abbia aiutata a superare il dolore dei mesi passati, quando ha scoperto che il suo compagno, Tristan Thompson, la tradiva e aveva avuto un figlio con un’altra.

Di quella paternità Khloé Kardashian non sapeva nulla, nemmeno quando con il cestista stavano pianificando di avere il secondogenito da madre surrogata. La star dell’NBA, infatti, ha avuto un figlio con la fitness model Maralee Nichols mentre era ancora insieme all’imprenditrice.

Il test di paternità conferma e Tristan Thompson si scusa con Khloe Kardashian

Nel mentre la coppia aspettava un altro bambino, nato il 28 luglio 2022 al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles. I primi attimi nella clinica compaiono nella prima puntata del realiy, mente Kardashian racconta tutte le sue emozioni:

Sin da dicembre, c’è stata questa nuvola oscura che incombeva su di me. Ogni singolo giorno, mi sentivo depressa e triste, e ora che mio figlio è qui, posso andare avanti. È quasi come se chiudessi quel capitolo e potessi finalmente lasciarmi alle spalle questo trauma.

Ora la donna crede di poter finalmente mettere un punto e iniziare a dimenticare i tradimenti e le bugie del suo ex, con cui comunque condivide la gestione dei bambini, e iniziare una nuova vita con i suoi due figli:

Ora posso iniziare il processo di guarigione. Ora posso iniziare a godermi la vita con due bambini e ad apprezzarlo. Questo sarà il primo giorno e questo sarà l’inizio di qualcosa di positivo, felice e bello.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!