Dopo la premier londinese di House of Gucci, Lady Gaga, 35 anni, ha parlato al New York Times di come girare questo film abbia cambiato la sua vita e del rapporto con il regista Ridley Scott.

Lady Gaga si è totalmente immersa nel personaggio di Patrizia Reggiani, parlando con accento italiano anche fuori dal set cinematografico, per ben 9 mesi. La star ha confessato che vivere come lei per tanto tempo, affrontare i suoi stessi traumi, immergersi totalmente nella sua vita, le stava dando problemi psicologici.

Quando sono salita su quell’aereo di ritorno dall’Italia, ho buttato via le sigarette, ho buttato via gli alcolici. Ho ripulito la mia vita perché non potevo più vivere in quel modo“, ha detto la cantante al New York Times. “Mi stava uccidendo perché stava uccidendo lei.”

Lady Gaga: "Ho avuto difficoltà psicologiche nell'interpretare Patrizia Gucci"

La star ha raccontato che, al momento di girare House of Gucci, si trovava in un periodo buio della sua vita. Mentre girava A Star is Born e registrava il suo album Chromatica stava lottando contro la depressione, e non era più sicura di voler essere ancora “Lady Gaga”. “So di aver perso la mia strada come artista per un po‘”, ha detto nell’intervista.

Il ruolo di Patrizia Reggiani ha influito molto su Lady Gaga, che ha commentato di non aver recitato la sua parte per “renderla amabile” agli occhi del pubblico. Anzi, è convinta che la vera Patrizia Reggiani sia traumatizzata da quello che ha fatto. Il film, infatti, si concentra sulla storia di Reggiani e sull’omicidio di suo marito, Maurizio Gucci, assassinato dal sicario che Reggiani stessa aveva ingaggiato.

La cantante ha poi lodato Ridley Scott per averle permesso di interpretare Patrizia Reggiani anche nel modo più “brutto” e crudo possibile. “Non ci sono molti uomini registi che autorizzerebbero una donna a essere brutta davanti alla telecamera“, ha dichiarato Lady Gaga.

La star ha confessato al New York Times che era ormai pronta a lasciar andare Reggiani, quando le riprese si sono concluse. Lady Gaga ha definito Patrizia Reggiani una persona “tremendamente complicata” da interpretare. Inoltre, ha affettuosamente confessato che lavorare con Ridley Scott, presente nell’intervista insieme a lei, le mancherà moltissimo.

“Non abbiamo idea di cosa farà questo film dopo la sua uscita, ma non importa perché sappiamo di aver realizzato qualcosa di grande“, ha concluso Lady Gaga.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!