È venuto a mancare all’età di 82 anni Michael Gambon, famoso per essere stato il volto di Albus Silente nella saga di Harry Potter. L’attore irlandese è deceduto in ospedale oggi, 28 settembre 2023, dopo aver contratto una polmonite: lo ha comunicato la sua famiglia, in una dichiarazione rilasciata tramite il loro pubblicista e riportata da Il Guardian.

Siamo addolorati nell’annunciare la morte di Sir Michael Gambon. Amato marito e padre, Michael è morto in pace all’ospedale, con sua moglie Anna e suo figlio Fergus al suo fianco, in seguito a un attacco di polmonite. Michael aveva 82 anni. Vi chiediamo di rispettare la nostra privacy in questo momento doloroso e vi ringraziamo per i vostri messaggi di supporto e amore.

Conosciuto per il suo ruolo da protagonista nella trasposizione cinematografica dell’universo di J.K. Rowling, Gambon è stato prima di tutto un attore di teatro: dopo aver iniziato la sua brillante carriera sotto la direzione artistica di Laurence Olivier, ha recitato per il Royal National Theatre e la Royal Shakespeare Company di Londra, vincendo anche diversi premi tra i quali due London Evening Standard Theatre per il miglior attore.

In seguito, Michael Gambon si è cimentato nel mondo del cinema e della televisione, ottenendo diversi ruoli di spicco: gli spettatori inglesi lo ricordano per essere stato Philip Marlow nella serie della BBC The singing detective e il commissario Maigret nell’omonimo telefilm britannico. Per la sua carriera televisiva, l’attore ha vinto quattro British Academy Television Awards.

Sul grande schermo ha invece recitato, tra gli altri, ne Il cuoco, il ladro, sua moglie e l’amante (1989) di Peter Greenaway, Il mistero di Sleepy Hollow (1999) di Tim BurtonIl discorso del re, di Tom Hooper (2010).

Solo nel 2004, poi, venne scelto per interpretare Silente in Harry Potter dal terzo capitolo della saga in poi, succedendo al compianto Richard Harris, il quale aveva prestato il suo volto al personaggio nei primi due film.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!