Ogni giorno che passa ci avvicina sempre di più al 4 maggio, data convenzionalmente indicata come inizio della fase 2. Nelle fasi finali del lockdown si sta pianificando il graduale ritorno alla normalità, posto che l’emergenza coronavirus non è ancora terminata. Molte persone si chiedono quando sarà possibile nuovamente recarsi dai parrucchieri e nei centri estetici.

Assodato che il 4 maggio secondo gli esperti è “prematuro” dare l’ok a tali attività per ripartire, bisognerà attendere ulteriormente. Al momento ci sono due date sul tavolo: 11 o 18 maggio. L’11, infatti dovrebbero riaprire molti negozi al dettaglio finora rimasti chiusi.

L'infettivologo Matteo Bassetti: "Il coronavirus sta perdendo forza"

Il Corriere della Sera scrive che è più plausibile la seconda data, in quanto si tratta di un settore ritenuto ad alto rischio. È palese che si tratta di due attività che prevedono per forza di cose un contatto molto ravvicinato tra il lavoratore e il cliente. Proprio come bar e ristoranti, destinati a ripartire solo dopo la metà del prossimo mese.

La parola d’ordine in questa fase di transizione da lockdown a fase 2 è “cautela”. Per cui, vista la delicatezza della situazione, allo stato attuale delle cose è più ragionevole pensare che la ripartenza di centri estetici e parrucchieri avvenga il 18 maggio e non l’11.

Per il momento non si ha alcuna informazione certa a riguardo. Anche se qualche conferma o smentita in merito potrebbe arrivare molto presto. Il governo ha promesso di fornire maggiori informazioni sulla fase 2 nel weekend appena iniziato.

Com’è noto, ci sono regioni italiane dove i nuovi contagi quotidiani sono decine di centinaia e altre dove le cifre sono decisamente più basse. Per cui non è da escludere che le zone d’Italia dove la situazione è ancora difficile potrebbero rimandare anche oltre l’11 o il 18 maggio la riapertura di parrucchieri e centri estetici.

Quel che appare pressoché certo, invece, è che una volta che tali attività effettivamente rialzeranno la saracinesca, dovranno adottare misure di sicurezza molto stringenti. Pertanto sia parrucchieri, sia barbieri che centri estetici lavoreranno solo su appuntamento nella prima fase.

Inoltre spazzole, pettini e forbici dovranno essere disinfettati dopo ogni utilizzo; l’uso mascherine e guanti sarà obbligatorio.

Insomma, è altamente probabile che nel mese di maggio molti centri estetici e negozi di parrucchiere in Italia riapriranno ma le modalità con cui verranno forniti i servizi sarà diversa da com’era prima dell’emergenza e con parecchie restrizioni.

La discussione continua nel gruppo privato!