Perché in India le donne attaccano il loro calendario mestruale alle porte di casa

Delle tabelle con le date e la durata delle mestruazioni mese per mese, per tenere traccia dei cicli mensili, ma anche per rompere i muri della vergogna sull'argomento, molto più che un tabù nel Paese.

In India, Paese dove parlare apertamente di mestruazioni è tabù, alcune giovani donne hanno iniziato ad esporre delle tabelle in cui riportano le date del loro ciclo, affiggendole poi sui muri o sulle porte delle loro case.

I grafici, che menzionano le date e la durata delle mestruazioni mese per mese, non solo aiutano a tenere traccia dei loro cicli mensili, ma anche a rompere i muri della vergogna sull’argomento. Come riferisce la BBC, che ha pubblicato le testimonianze di diverse donne, l’iniziativa è partita dall’organizzazione non governativa Selfie with Daughter.

“I grafici ci aiutano a tenere traccia se i nostri cicli sono regolari o meno, e se sono in ritardato o irregolari, possiamo consultare un medico. Non era così prima”, spiega Supriya Verma, 33 anni, residente nel villaggio di Kanwari, nello stato settentrionale di Haryana.

La donna racconta che le tabelle sono state esposte in 35 case e questo sta portando a una conversazione molto più aperta su un argomento che generalmente viene discusso a bassa voce o totalmente ignorato.

“In precedenza, le ragazze e le donne continuavano a lavorare anche quando soffrivano o erano a disagio perché non erano in grado di parlarne con i loro parenti. Ma ora le famiglie sono consapevoli quando una donna ha le mestruazioni e sono più comprensive”, spiega sempre Verma, che aggiunge:

Ora sanno quando ho le mestruazioni e ho bisogno di più riposo. Anche se non lo dico in modo specifico e dico solo che non mi sento bene, è un cambiamento.

In India le donne durante le mestruazioni devono ancora sottostare a diverse restrizioni: sono considerate impure ed escluse dagli eventi sociali e religiosi, e spesso anche dalle loro stesse cucine, dove vengono costrette a mangiare separate dalla famiglia, con piatti e posate diverse.

Satin Rose per le donne "maledette" dal ciclo mestruale, costrette a dormire con gli animali

Le tabelle sul periodo mestruale nascono da un’idea di Sunil Jaglan, direttore della Selfie with Daughter Foundation – dal nome di una campagna del 2015 in cui invitava i padri a inviare selfie con le loro figlie. “Non parliamo apertamente di mestruazioni nelle nostre case”, ha detto alla BBC il 38enne padre di due ragazze “Ma quando mia figlia maggiore ha iniziato a crescere ho sentito che volevo avere una conversazione aperta con lei su questo. Ho iniziato a parlare con i medici e a raccogliere informazioni. Man mano che ho appreso di più sui problemi che le donne devono affrontare durante le mestruazioni, ho iniziato a parlarne di più”.

Ed è così che il progetto è partito in India circa due anni fa: da allora, la campagna si è diffusa in sette stati indiani con la partecipazione di circa mille donne.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!