Sonia Bruganelli è finita al centro di una polemica social dopo aver postato su Twitter il racconto della sua esperienza
con un sito di acquisti online e i problemi riscontrati con la sua carta di credito.

La produttrice televisiva, opinionista del Grande Fratello Vip, nota al gossip anche per essere la moglie di Paolo Bonolis, si è scagliata contro il sistema clienti della sua carta di credito, che è stata bloccata per tre giorni dopo un tentativo di acquisto. In una serie di tweet ha spiegato:

"I medici consigliarono a mia madre di abortire": polemica per le frasi di Andrea Bocelli

Compro su Farfetch (sito di acquisiti online ndr) tre abiti, vado al pagamento e mi dicono che la carta è bloccata per motivi di sicurezza. Chiamo il numero che mi scrivono, parlo con una signora che mi chiede generalità e numero di carta per dirmi che è bloccata per tutelare compere online, dico ok. Ora che sapete che sono io può sbloccarla? Mi risponde che mi passa al numero per lo sblocco. Dico ok. Mi risponde un altro al quale racconto la stessa cosa, mi chiede quando ho usato l’ultima volta la carta, gli dico che non ricordo e lui fa voce stranita, poi mi chiede data di nascita mia e io gliela do, poi mi chiede tutto il numero di carta e io ok, poi mi chiede data di scadenza e ultime tre cifre della carta e gli dico tutto alla fine mi chiede il numero di conto corrente a quel punto sclero.

Sonia Bruganelli ha poi continuato il suo sfogo social:

Gli dico che su due piedi non lo ricordo. Lui mi chiede ‘come mai?’ e sono costretta a vincere la mia proverbiale modestia e a dichiarare di averne sei per cui non mi ricordo i numeri di tutti conti correnti e lui imperterrito mi dice che se non gli dico il numero di conto non può sbloccare la carta. Io boh

A distanza di qualche giorno, la produttrice che si occupa, tra l’altro, dei casting delle trasmissioni di Bonolis, Avanti un altro e Ciao Darwin è tornata sul social dicendo:

A dimostrazione che avevo ragione io, oggi abbiamo rifatto la procedura per lo sblocco della carta e nessuno ha chiesto il numero di conto corrente. Carta sbloccata ed io ho i miei vestiti.

Tra gli utenti c’è chi ha commentato difendendo Bruganelli e chi, invece, ha scritto: “Che tristezza! Pensa alla gente che ha problemi davvero seri, rendere pubbliche certe stupidaggini (umile chi?) dovrebbe far vergognare!“. Un altro utente ha affermato: “Bisognerebbe avere più pazienza nei confronti di chi offre assistenza, piuttosto che irritarsi, ma lo si capisce solo quando si è dall’altra parte del tel!“.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!