Arisa, nome d’arte di Rosalba Pippa, ha postato sul suo account Instagram un post enigmatico in cui allude a una storia piena di morale e al pericolo di “dare le perle ai porci”.

La cantante ha postato una foto di una fantasia ritraente dei porcellini con un fiocchetto rosso che ballano in fila, e il Museo delle Illusioni di Milano come location: la didascalia è alquanto enigmatica e incisiva, che si apre con una storia, che narra della personificazione della Vita, che a volte inciampa perché si ferma a guardare qualcosa che non capisce, per vedere se riesce a risolverla, ma puntualmente cade e invece di continuare a camminare perde tempo cercando di venire a capo della situazione.

Intanto il tempo sorpassa, corre in avanti, scompare: Perso. Sarebbe stato meglio lasciare andare, che a tutto in questo mondo non si può badare“, scrive Arisa concludendo la piccola storia, ricca di simbologia e morale. “Imbuonire chi non vuole essere buono? Ma perché?

Arisa puntualizza che non sempre dobbiamo “dare le perle ai porci“, sebbene la bontà e la lealtà siano delle bellissime qualità e, come scritto da lei stessa, una “vocazione“.

La cantante riflette sul fatto che i porci sono onnivori, e mangerebbero qualsiasi cosa gli viene data, dalla spazzatura a una vera prelibatezza, e non ne capiranno la differenza, né apprezzeranno le cose davvero buone: “basta che sia il massimo che possono ottenere da te“, scrive l’artista. E puntualizza che, in ogni caso, non ti ringrazieranno.

Il post continua con una frase molto incisiva della cantante, secondo cui i porci “devono stare con i porci e mangiarsi tra di loro, perché essendo onnivori, se assaggeranno il tuo sangue ti mangeranno vivo“.

Arisa, guanti in latex e piume nere: la libertà di trasformarsi

Infine, Arisa scrive che tutte le specie vanno “rispettate nella loro natura“, ma cita anche la favola di Esopo della Volpe e la Cicogna, per rimarcare che le cose, buone e cattive, tornano sempre indietro a chi le compie, per citare proprio la morale della favola esopiana: chi la fa l’aspetti.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!