I principini di Monaco, Jacques e Gabriella, hanno piantato un albero per la loro mamma, la principessa Charlène. I gemellini, accompagnati dal principe Alberto, hanno preso parte, insieme ai loro compagni di scuola, all’evento organizzato in occasione dei cento anni della Soroptimist International, un’associazione che si occupa di promuovere la pace e lavora per migliorare le condizioni di vita delle donne e delle ragazze in tutto il mondo.

"Charlène di Monaco è quasi morta in Sudafrica, perché il Palazzo minimizza?"

Jacques e Grabriella, per sentirsi più vicini alla loro madre, ancora lontana per problemi di salute, hanno piantato sulle terrazze del Casinò Monegasco un albero sudafricano, un dolce richiamo alla terra che ha dato i natali alla principessa Charlène. I piccoli appaiono nelle foto – pubblicate sul profilo social della Royal family del Principato – molto uniti: prima abbracciati e poi insieme agli altri bambini mentre piantano l’albero. Jacques sfoggia un maglioncino rosso che lascia intravedere il colletto bianco della camicia, Gabriella, invece, ne indossa uno grigio con una stampa a cuori.

Accanto a loro c’è il principe Alberto, che ha più volte dichiarato in diverse interviste di essere determinato a restare il più possibile vicino i suoi figli mentre la madre è assente per motivi di salute. I piccoli sentono molto la mancanza di Charlène e, in occasione della Giornata Nazionale di Monaco, avevano mostrato, affacciati sul balcone del palazzo reale, i cartelli che avevano scritto per lei, dove si leggeva a caratteri cubitali “Ci manchi mamma“.

Charlene, come ha dichiarato il principe Alberto a People, è ricoverata in una clinica lontano da Monaco. La sua condizione attuale è il risultato “di diversi fattori“. A causa dei numerosi interventi chirurgici in Sudafrica per una grave infiammazione alle vie respiratore e alle orecchie, ha subito un forte stress e quando è rientrata a Monacoera chiaramente esausta, fisicamente ed emotivamente”, tanto da non poter “affrontare i doveri ufficiali, la vita in generale o persino quella familiare“.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!