A pochi giorni dall’ultimo saluto, celebrato il 19 settembre 2022, Buckingam Palace ha diffuso tramite il suo profilo social ufficiale la lapide della Regina Elisabetta II, sepolta nella cappella di St. George. Questa è realizzata in marmo nero intagliato a mano ed è stata incisa in memoria della Regina, dei suoi genitori e del suo defunto marito, il Duca di Edimburgo.

Le lettere sono state invece intarsiate in ottone, con l’obiettivo di “armonizzarsi con la pietra precedentemente installata nella cappella“, come spiegato appositamente dalla famiglia reale.

La tomba è stata situata nel memoriale di Giorgio VI, il padre di Elisabetta II morto nel 1952, e porta ora i nomi dei genitori della Regina – l’ex Re e rRgina madre Elisabetta (1900-2002) – e d’ora in poi quello della monarca e del marito Filippo (1921-2021).

I Windsor hanno deciso di non far trapelare alcuni dettagli personali sulle scelte fatte dalla Regina Elisabetta, quali quelle relative all’abito indossato nel suo eterno riposo.

el

Cosa sappiamo della lettera "segreta" della regina Elisabetta da aprire nel 2085

La nuova pietra ora recita “Giorgio VI 1895-1952” ed “Elisabetta 1900-2002”, seguiti da una stella della Giarrettiera in metallo, e poi “Elisabetta II 1926-2022” e “Filippo 1921-2021”. Tutti e quattro i reali erano infatti membri dell’Ordine della Giarrettiera, l’ordine cavalleresco più elevato nel sistema di onorificenze britannico

Nel frattempo, sembrano essere stati però risolti i dubbi su un’altra curiosità di interesse dei sudditi, ovvero i gioielli con cui la sovrana che ha regnato per 70 ha scelto di essere tumulata.

Lilibet avrebbe voluto solo due pezzi della sua folta collezione, una decisione che conferma la sua modestia, che chi ha avuto modo di conoscerla bene le ha sempre riconosciuto. Uno di questi sarebbero un paio di orecchini di perla, passione che lei ha sempre avuto in tutta la sua vita. In un documentario, infatti, lei aveva rivelato di considerare le perle come vive, per questo non dovrebbero mai mancare in una donna. Il secondo gioiello è invece, e non poteva essere altrimenti, la sua fede nuziale, a conferma del grande amore che la legava al suo Filippo, diventato suo marito il 20 novembre 1947.

I visitatori potranno vedere di persona la lapide al costo di 28,50 sterline per gli adulti il sabato e 26,50 sterline negli altri giorni. La domenica, invece, resterà aperta solo per i fedeli.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!