Anche quest’anno con la bella stagione arrivano i saldi estivi, e con essi la caccia all’occasione migliore. La data, attesa da molte persone per fare affari in negozi e boutique, nel 2022 è stata fissata dalla Commissione Attività Produttive della Conferenza delle Regioni al 2 luglio, anche se, essendo a discrezionalità delle regioni, non per tutti sarà così.

Se i due anni passati hanno visto valere, nei negozi, regole esplicite per il contenimento della diffusione del Covid, quest’anno i clienti torneranno a muoversi con maggiore libertà, e mascherine non più obbligatorie, ma comunque raccomandate in caso di assembramenti.

Omicron 5, del resto, è tornato a destare qualche preoccupazione, quindi è importante mantenere un atteggiamento prudente anche durante lo shopping.

Saldi estivi 2022: le date regione per regione

Vediamo ora come sarà articolato il programma dei saldi nelle varie regioni italiane: c’è da dire che, a dispetto dell’autonomia, quasi tutte le regioni cominceranno in contemporanea sabato 2 luglio, con la sola eccezione della Sicilia, che addirittura anticiperà al 1° luglio, e della provincia di Bolzano, dove i saldi inizieranno invece con due settimane di ritardo, il 15 luglio. Più discrezionalità, invece, nella scelta dell’ultimo giorno utile per acquistare in saldo.

  • Abruzzo: 2 luglio – 31 agosto
  • Basilicata: 2 luglio – 2 settembre
  • Calabria: 2 luglio – 30 agosto
  • Campania: 2 luglio – 30 agosto
  • Emilia-Romagna: 2 luglio – 31 agosto
  • Friuli Venezia Giulia: 2 luglio – 30 settembre
  • Lazio: 2 luglio – 13 agosto
  • Liguria: 2 luglio – 16 agosto
  • Lombardia: 2 luglio – 30 agosto
  • Marche: 2 luglio – 1 settembre
  • Molise: 2 luglio – 31 agosto
  • Piemonte: 2 luglio – 28 agosto
  • Puglia: 2 luglio – 15 settembre
  • Sardegna: 2 luglio – 3 settembre
  • Sicilia: 1 luglio – 15 settembre
  • Trentino-Alto Adige: in provincia di Bolzano dal 15 luglio al 12 agosto, mentre in provincia di Trento i negozi sono liberi di scegliere le date in autonomia
  • Toscana: 2 luglio – 30 agosto
  • Umbria: 2 luglio – 30 agosto
  • Valle d’Aosta: 2 luglio – 30 agost0
  • Veneto: 2 luglio – 31 agosto

Saldi estivi 2022: acquisti sicuri

I negozi devono rispettare alcune regole per poter fare i saldi; ad esempio, è necessario indicare il prezzo originale di ogni prodotto in modo chiaro e inequivocabile, vicino alla percentuale di sconto applicata e al prezzo in saldo; inoltre le merci in saldo devono essere separate rispetto a quelle non in saldo, per non essere confuse.

Oltre a queste, Confcommercio suggerisce un’altra serie di dettagli cui prestare attenzione, sia per il cliente che per il negoziante:

  • I cambi: cambiare il capo dopo l’acquisto è una possibilità generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, fatti salvi i casi in cui il prodotto sia danneggiato o non conforme, secondo il d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206, Codice del Consumo: in questa situazione  il negoziante deve provvedere alla riparazione o alla sostituzione del capo e, se ciò risultasse impossibile, alla riduzione o restituzione del prezzo pagato. “Il compratore – si legge sul sito di Confcommercio – è però tenuto a denunciare il vizio del capo entro due mesi dalla data della scoperta del difetto”.
  • Prova dei cambi: è rimessa alla discrezionalità del negoziante.
  • Pagamenti: le carte di credito devono esser accettate.
  • Prodotti in vendita: “i capi che vengono proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda – si legge ancora sul sito – ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo”.
  • Modifiche o adattamenti sartoriali: sono a carico del cliente, salvo non venga pattuito diversamente.

Saldi estivi 2022: cosa comprare?

Se la parola d’ordine è risparmio, i saldi estivi sono sempre un’ottima opportunità per trovare quel capo o accessorio che a prezzo pieno non volevamo comprare; durante il periodo dei saldi si può rinnovare il proprio guardaroba di costumi da bagno, visto che siamo nel pieno della stagione estiva, oppure optare per uno dei trend di stagione, che quest’anno ci riportano con la memoria ai primi anni 2000, fra pantaloni a vita bassissima e top che si fanno sempre più crop.

Dal top a foglia di fico al mollettone: i trend dell’estate 2022

Intramontabili anche gli acquisti di scarpe e borse, accessori sempre molto apprezzati che possono dare una svolta a ogni look.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!