Scuola, mascherina obbligatoria e nuove misure: come sarà il rientro a Settembre - Roba da Donne

Scuola, mascherina obbligatoria e nuove misure: come sarà il rientro a Settembre

Aule all'aperto, lunch box, gel igienizzante, mascherine obbligatorie e altre misure anti-contagio: ecco come sarà il rientro a scuola a settembre.

A scuola si ritornerà senza ombra di dubbio a settembre e riapriranno sicuramente per tutti. Il ministero dell’Istruzione e il Comitato tecnico scientifico sono a lavoro perché questa riapertura avvenga nella massima sicurezza“.

Così, nei giorni scorsi, si era espresso il Ministro della Salute, Roberto Speranza in merito ai dubbi sulla partenza del nuovo anno scolastico.
Nonostante l’ottimismo predicato dal Ministro, il rientro a scuola non sarà senza problemi.

Nelle ultime ore sono arrivate le prime indicazioni dal comitato tecnico scientifico da adottare per permettere agli alunni di tutta Italia di ritornare in classe in completa sicurezza: salvo nuove evoluzioni, gli studenti dalle elementari alle superiori, dovranno indossare la mascherina anche in classe. Potrà essere tolta durante le interrogazioni, le attività in palestra e in mensa. Per le scuole materne l’uso della mascherina non sarà obbligatorio.

Prima dell’ingresso nell’istituto verrà misurata la temperatura corporea: con 37.5 di febbre si dovrà restare a casa.
All’ingresso verranno installate postazioni per il gel igienizzante per studenti, docenti e personale scolastico.

In classe dovrà essere rispettato il distanziamento di un metro. In palestra e in mensa, in assenza di mascherine, la distanza di sicurezza è stata fissata a due metri. Se la mensa è troppo piccola, la scuola adotterà i lunch box e si potrà consumare cibo in classe.

Le scuole avranno la possibilità di sfruttare aree alternative, chiedendo ai Comuni di mettere a disposizione anche spazi all’aperto.

Dl Scuola, la maggioranza trova l'accordo: ecco come si svolgerà il concorso

Un passo fondamentale verso la normalità è rappresentato dallo svolgimento in presenza degli Esami di Stato del secondo ciclo di istruzione.

Saranno il primo momento di ritorno nelle nostre aule” ha riferito il Ministro Azzolina presentando le misure di sicurezza concordate con il comitato tecnico-scientifico.

“Misure che nascono anche dal confronto con le Organizzazioni sindacali con cui è in corso una proficua collaborazione nell’interesse della scuola e della salute di tutti. Come Ministero accompagneremo dirigenti, personale, studenti in questo percorso.

Abbiamo anche siglato una Convenzione con la Croce Rossa per la formazione del personale e per dare supporto alle scuole. Abbiamo poi stanziato 39 milioni, del Decreto rilancio, per attuare tutte le misure di sicurezza”.

La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...