In un articolo su Domani, Selvaggia Lucarelli ha provato a chiarire la situazione scomoda che si è creata tra la wedding planner Silvia Slitti, casa sua a Milano, e l’inquilina in affitto Ambra Angiolini. La famosa organizzatrice di eventi e moglie dell’ex calciatore Giampaolo Pazzini ha atteso che la situazione si risolvesse in maniera pacifica, prima di coinvolgere la stampa, ma così non è stato.

Ambra Angiolini e la risposta in reggiseno agli hater contro le vip in reggiseno

Nel giugno del 2021, come ha spiegato Slitti alla giornalista, lei avrebbe affittato la sua casa milanese a Massimiliano Allegri e alla giudice di X Factor – che al tempo progettavano di vivere insieme – perché momentaneamente, con la sua famiglia, si era trasferita in una città di mare, dove trascorrere più serenamente i mesi del Covid. L’intenzione era quella di tornare nel capoluogo lombardo dopo dieci mesi, e così era previsto dal contratto.

Angiolini e Allegri si sono poi lasciati e nell’abitazione in questione era rimasta a vivere la conduttrice che però, una volta scaduto il termine dell’affitto, non ha mai effettivamente traslocato.

Silvia Slitti ha raccontato:

All’inizio trovava scuse per il tanto lavoro, chiedeva il favore di restare. Ho iniziato a chiedere ad Allegri come fare, ma tutti dicevano che dovevo avere pazienza perché lei era via per registrare. A luglio iniziano ad entrare di mezzo i legali di Allegri e Ambra. Penso che siano “cose loro”, ma continuo a non capire cosa c’entri casa mia! A un certo punto cerco il numero di Angiolini e le scrivo un lungo messaggio, le spiego che mio figlio vuole tornare a casa sua quando ricomincerà la scuola e io non ci dormo la notte perché sto male per questa situazione ma che, da donna, sono a disposizione per aiutarla.

Ambra Angiolini a quel punto l’avrebbe chiamata, dicendosi felice di poterle spiegare, di non sapere come fare per cambiare casa e che sua figlia è lì a studiare. Slitti ha continuato:

Piange, si mortifica… Non tornava molto tutto, ma decido di crederle. Le regalo un altro mese, le do la data simbolica del 15 settembre. Lei giura che per il 7 settembre lascerà casa. Io le credo: ho le sue telefonate, i messaggi. Insomma mi sento serena. Mi invita a Roma per conoscermi, mi dice che sono stata gentilissima.

Qualcosa cambia quando nel mese di agosto l’assistente dell’attrice chiama Silvia Slitti, dicendo di non importunare più Angiolini, che è molto impegnata – deve capire – e non ha tempo di affrontare un trasloco in questi mesi, e che al massimo se ne può parlare l’anno seguente.

Inizio a piangere e ripeto che quella casa è mia… Mi dicono che sono io che devo capire loro. Inizio ad avvertire tutti che non starò più zitta! Lei va in tv e canta “prometto e poi mantengo”. E io vado fuori di testa.

Allegri in tutto ciò “è molto disponibile“, come ha affermato Slitti:

Ha sempre pagato lui per tutta la durata del contratto, solo che il contratto era fino al 30 giugno. Siamo al 21 settembre e io devo stare in hotel e lei a casa mia, assurdo.

Lucarelli ha affermato di aver provato a raggiungere Ambra Angiolini per un commento, ma quest’ultima avrebbe risposto:
È una brutta storia, ci sono di mezzo i legali, non sono abituata a fare casino sui social“.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!