logo
Stai leggendo: Travolta da un’onda in Costiera Amalfitana, morta una turista veneta

Travolta da un'onda in Costiera Amalfitana, morta una turista veneta

Tre di loro sono finiti in mare, travolti dalle onde, mentre una quarta persona si è tuffata in un secondo momento nel tentativo disperato di salvarli. Ma non c'è stato niente da fare.
turista travolta da onda

Il maltempo – che si sta abbattendo su tutta Italia, specialmente nelle regioni meridionali – ha già causato la prima vittima. Si tratta di una turista veneta di 55 anni che si trovava in Costiera Amalfitana, nel Salernitano, e che è deceduta dopo essere stata travolta da un’onda. Secondo quanto scrive l’agenzia di stampa Ansa.it, la protagonista di questa brutta vicenda si trovava in compagnia di un’altra persona e di una coppia di amici. Doveva essere un giorno di festa, di relax, di vacanza nella Costiera Amalfitana che, invece, si è trasformato in una vera e propria tragedia a causa delle avverse condizioni meteo. Tre di loro, infatti, sono finiti in mare, travolti dalle onde, mentre una quarta persona si è tuffata in un secondo momento nel tentativo disperato di salvarli. Ma non c’è stato niente da fare. Una di loro non ce l’ha fatta ed è deceduta subito dopo.

La salma della 55enne, poi, è stata trasferita all’ospedale di Castiglione di Ravello, nel Salernitano. Gli inquirenti, al fine di capire meglio cosa è successo, dopo aver messo in sicurezza i tre turisti, salvandoli grazie agli uomini della Guardia Costiera, li ha ascoltati per una prima ricostruzione dell’accaduto che ha portato alla morte di una donna veneta.

Un fatto che richiama alla mente la morte di Ignazio Scaravilli, medico ortopedico di 71 anni sopravvissuto a cinque mesi di sequestro da parte delle forze jihadiste in Libia, e che è morto nell’agosto 2016 travolto dalle onde mentre si trovava tra gli scogli del porticciolo di San Giovanni Li Cuti, a Catania. Ha persino cercato riparo in una piccola grotta dalla quale ha chiesto aiuto richiamando l’attenzione dei bagnanti: per lui, però, non c’è stato niente da fare. Inutile anche l’intervento dei sommozzatori dei vigili del fuoco. L’uomo, in questo caso, è morto per le ferite alla testa.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...