"Papà stava combattendo contro la leucemia": l'importante video di Emma Marrone

A pochi giorni dalla dolorosa notizia della morte del padre Rosario, l'artista ha deciso di pubblicare una clip per ringraziare tutti, e per spiegare le cause del decesso lanciando anche un messaggio molto importante: "Questo Paese ha bisogno di più donatori".

A pochi giorni dalla dolorosa notizia della morte del padre Rosario, Emma Marrone ha deciso di pubblicare un video sul suo profilo Instagram per ringraziare tutti, fan, amici, e colleghi, della vicinanza che hanno dimostrato a lei e alla sua famiglia in un momento tanto difficile.

La notizia della morte di Rosario Marrone è arrivata in maniera del tutto inaspettata, e nessuno sapeva le cause, tanto che in molti utenti hanno ipotizzato correlazioni con il vaccino anti-Covid, in un modo tanto irrispettoso da aver scatenato la rabbia della cantante.

Così, nella clip condivisa da Emma, e dopo aver ringraziato tutti per “L’amore che ci avete dimostrato in questi giorni così difficili e dolorosi”, la voce di Ogni volta è così ha voluto dire la sua su speculazioni e false notizie:

Avrei voluto anche commentare tutti quei soggetti che stanno speculando sul buon nome di mio padre tirando su le solite illazioni fantasiose e ignoranti sulla questione dei vaccini. Credo che a voi ci abbia pensato abbondantemente la vita.

È morto Rosario Marrone, l'amore grande di Emma per papà

E poi ha rivelato la causa del decesso del padre, morto all’età di 66 anni dopo una battaglia contro la leucemia. Nel suo video Emma ha anche ringraziato tutta l’équipe medica che ha seguito l’uomo in quasi un anno di malattia, e ha colto l’occasione, dato che in molti le hanno chiesto cosa possono fare per aiutarla, per lanciare un messaggio:

Andate sul sito di Admo e informatevi su come diventare donatori di midollo, perché questo Paese ha bisogno di più donatori. Aiutare gli altri vuol dire aiutare sé stessi e più siamo più vite possiamo salvare nel minor tempo possibile. Ecco cosa dobbiamo fare per noi, per la vita. Grazie a tutti.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!