Will Smith si dimette dall'Academy: "Ho ferito troppe persone"

L'attore, che aveva schiaffeggiato Chris Rock sul palco degli Oscar, ha rassegnato le sue dimissioni dall’associazione che assegna la prestigiosa statuetta: "Le mie azioni sono state scioccanti, dolorose e imperdonabili. Non permetterò più che la violenza prenda il sopravvento sulla ragione".

Will Smith si dimette dagli Academy of Motion Picture Arts and Sciences, l’associazione che assegna gli Oscar e di cui sono membri, insieme a lui, migliaia di attori e attrici.

Perché Will Smith ha dato un vero schiaffo al comico Chris Rock durante gli Oscar

La decisione arriva a quasi una settimana dalla cerimonia al Dolby Theatre di Los Angeles, dove Will Smith ha schiaffeggiato il comico e presentatore Chris Rock, reo di aver fatto una spiacevole battuta su Jada Pinkett.

L’attore ha deciso di rassegnare le sue dimissioni dall’Academy con una dichiarazione pubblicata dalla rivista Variety, venerdì 1 aprile 2022:

“Le mie azioni alla 94esima cerimonia di assegnazione degli Oscar sono state scioccanti, dolorose e imperdonabili. L’elenco di coloro che ho ferito è lungo e include Chris, la sua famiglia, molti dei miei cari amici e persone care, tutti quelli che erano tra il pubblico o a casa. Mi dimetto da membro dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences e accetterò tutte le conseguenze che il Consiglio di amministrazione ritenga appropriate”.

Smith, che rischiava di essere espulso o sospeso dopo l’aggressione a Rock, si era già scusato con tutti, sia sul palco degli Oscar dopo aver vinto la statuetta come Miglior attore per la sua interpretazione in King Richard, sia con un lungo post Instagram.

“Ho tradito la fiducia dell’Academy. Ho privato altri candidati e vincitori della loro opportunità di festeggiare ed essere festeggiati per il loro lavoro straordinario. Ho il cuore spezzato”, ha continuato l’attore nel comunicato, aggiungendo:

Ci vuole tempo per cambiare, ma ho intenzione di impegnarmi per far sì che non mi succeda mai più di permettere alla violenza di prendere il sopravvento sulla ragione”.

David Rubin, il presidente dell’Academy, ha fatto sapere di accettare le dimissioni di Will Smith, ma che l’associazione andrà avanti con i provvedimenti disciplinari nei suoi confronti.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!