Il WorldPride 2025 si terrà a Taiwan, per la prima volta in un Paese asiatico

L'associazione organizzatrice ha annunciato che l'evento si terrà a Kaohsiung, città che ha battuto in finale Washington DC, candidata insieme a Roma per ospitare la manifestazione. Proprio la capitale italiana nel 2000 ha inaugurato la prima edizione.

Il WorldPride 2025 si terrà a Kaohsiung, a Taiwan e per la prima volta l’evento che sostiene la comunità LGBTQ+ si terrà in un Paese dell’Asia orientale. L’associazione InterPride, promotrice e organizzatrice di tutti i Pride mondiali, ha annunciato la nuova location che era in competizione anche con la città di Roma e in finale con Washington DC.

La Marvel annuncia il primo Captain America LGBTQ*

Proprio la capitale italiana si era candidata nel 2017 per ospitare l’evento dopo lo storico primo WorldPride del 2000. Il desiderio di celebrare i 25 anni di quella leggendaria parata, nonché il giubileo, è ormai sfumato. Taiwan ha vinto la gara per ospitare il World Pride 2025 e ha scritto una pagina storica per tutta l’Asia orientale.

Il WordlPride promuove la visibilità e la consapevolezza delle questioni relative a lesbiche, gay, bisessuali, transgender, intersessuali e queer, e solitamente si celebra ogni due anni. Nel 2000 ha debuttato appunto a Roma, sostenuto dal gruppo italiano per i diritti gay Mario Mieli insieme a InterPride. Nel 2006 è stata la volta di Gerusalemme. La classica sfilata qui fu rimandata a causa di tensioni tra ebrei religiosi, ortodossi israeliani, musulmani e leader cristiani che osteggiavano l’evento.

La 27esima conferenza annuale di InterPride, tenutasi nell’ottobre 2008 a Vancouver ha votato per accettare l’offerta di Pride London per ospitare il WorldPride 2012 nella capitale del Regno Unito subito prima dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Londra. Nel 2014 è il turno del Canada, che nella città di Toronto ha sostenuto l’evento con una cerimonia di apertura a Nathan Phillips Square e i concerti di MelissaEtheridge, Deborah Cox, Steve Grand e Tom Robinson.

Nell’ottobre 2012, i membri di InterPride hanno votato per assegnare il WorldPride 2017 alla città di Madrid, in Spagna. Le altre città candidate ad ospitare l’evento sono state Berlino e Sydney, ma Madrid ha vinto all’unanimità. Questa celebrazione è coincisa nel tempo con il 24esimo Europride, che è stato ospitato per la seconda volta nella capitale spagnola.

Nel 2019, New York e il mondo hanno celebrato la più grande manifestazione internazionale del Pride della storia: Stonewall 50WorldPride NYC 2019, per commemorare il 50esimo anniversario della rivolta di Stonewall, con cinque milioni di spettatori presenti a Manhattan solo per il weekend del Pride. Nel 2021, per la prima volta nella storia, il WorldPride si è tenuto in due città in due Paesi dal 12 al 22 agosto: Copenaghen e la vicina svedese Malmö. Nel 2023, invece, il WorldPride attraverserà l’equatore per essere ospitato a Sydney, Australia, il primo Pride dell’emisfero australe.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!