logo
Stai leggendo: Arriva il gelato alla bava di lumaca

Arriva il gelato alla bava di lumaca

Un gelato che dovrete assolutamente provare anche perché nasce per una nobile causa, per aiutare i piccoli malati (i pazienti oncologici pediatrici) che, altrimenti, non avrebbero mai bevuto la bava di lumaca.

Gelato al gusto di maiale, gelato-sushi, unicornetto e gelato gommoso. Negli ultimi anni vi abbiamo presentati tantissimi tipi di gelati stravaganti, o meglio, innovativi. In fondo provare nuovi gusti non fa di certo male. L’ultima invenzione – di cui abbiamo scritto – è la punta del cornetto (la parte più buona del gelato) che presto diventerà uno snack. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti.

E non è finita qui: come riportato dall’Ansa.it, sta per arrivare il gelato alla bava di lumaca. Sì, avete letto bene: di lumaca. A inventarlo è stato il maestro gelatiere Alessandro Rocca che ha creato un sorbetto di fragola alla bava di lumaca. Cosa cambia rispetto a un tradizionale gelato? Ve lo spieghiamo subito. L’acqua necessaria per prepararlo è sostituita quasi del tutto con il muco dell’animale. Per scoprire se è buono, vi toccherà assaggiarlo.

È doveroso sottolineare che la bava di lumaca è da tempo utilizzata in campo farmaceutico e cosmetico grazie alle sue proprietà lenitive, disinfettanti, cicatrizzanti e antisettiche. Un vero e proprio toccasana che “sbarca” in uno dei cibi più amati nel mondo.

Un gelato che dovrete assolutamente provare anche perché nasce per una nobile causa, per aiutare i piccoli malati (i pazienti oncologici pediatrici) che, altrimenti, non avrebbero mai bevuto la bava di lumaca. Tania Bosi (dell’azienda La Regina del Bosco di Monterotondo), è lei la vera ideatrice di questo gelato, quella che ha avuto l’illuminazione, che ha trovato il modo per invogliare i bambini ad assumere la bava di lumaca.

Come far diventare una cosa apparentemente disgustosa come la più buona del mondo? Semplicissimo. Utilizzando questa bava nei gelati a cui un bambino (e non solo) non direbbe mai di no.

Si preannuncia la creazione di nuovi gusti all’incontro internazionale di Elicicoltura che si terrà a Cherasco (To) il prossimo 28 settembre.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...