logo
Stai leggendo: Bonus di Natale da 3mila euro per tutti i dipendenti (oltre alla tredicesima)

Bonus di Natale da 3mila euro per tutti i dipendenti (oltre alla tredicesima)

I 30 dipendenti della Biancalani il panettone lo hanno avuto davvero ma il regalo più sostanzioso, quello che ha consentito loro di trascorrere un Natale sereno, è stato il bonus da 3mila euro: l'azienda va bene e sono stati ricompensati.
azienda dona 3mila euro

È stato un Natale coi “fiocchi” per i dipendenti dell’azienda Biancalani, con sede a Prato, che quest’anno ha deciso di chiudere in bellezza. Nessun taglio del salario, nessun taglio dei budget, nessuna cattiva notizia. Anzi. La Biancalani ha pensato bene di regalare 3mila euro ad ogni dipendente oltre alla tredicesima. Come scrive Il Tirreno, infatti, i 30 dipendenti il panettone lo hanno avuto davvero ma il regalo più sostanzioso, quello che ha consentito loro di trascorrere un Natale sereno, è stato il bonus da 3mila euro. Cifra che, è doveroso sottolinearlo, l’azienda non ha confermato ma che – come scrive Il Tirreno“si apprende da fonti”. Sempre la stessa azienda quattro anni erogò ai suoi dipendenti un premio di produttività da mille euro.

“Teniamo molto ai rapporti coi dipendenti e da sempre coltiviamo buone relazioni sindacali. Un’azienda è fatta di persone, che siano titolari e dipendenti: ci muoviamo tutti nella stessa direzione. Se il lavoratore sta bene, l’azienda è la prima a beneficiarne” ha spiegato il presidente del Cda Rossano Biancalani. L’azienda infatti, nel 2017 ha spento sessanta candeline godendo di ottima salute, anche alla luce del bonus concesso a tutti i suoi dipendenti (si tratta di trenta persone). A Prato, infatti, nel comparto del meccanotessile gli ordini sono moltiplicati e nel 2017 i volumi di export e produzione hanno registrato un aumento che lascia ben sperare.

Negli ultimi due anni, tra l’altro, sono state assunte dieci persone solo nello stabilimento di via Menichetti e non è escluso che possano esserci delle new entry già nel 2018. Il premio di produttività – precisa Il Tirreno – è stato possibile grazie alla firma di un accordo per l’integrativo aziendale avvenuta con l’avvallo dei sindacati. Infine la Biancalani, recependo il nuovo contratto dei metalmeccanici siglato a livello nazionale un anno fa, ha erogato ai suoi dipendenti la prima delle tre tranche di buoni d’acquisto da 150 euro a lavoratore che nel 2018 diventeranno 200 e nel 2019 persino 250. Si tratta di voucher da spendere in una rete di negozi convenzionati.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...